Menu Chiudi

La Juventus riscatta Matri: chi ha fatto l’affare fra Marotta e Cellino?

Alessandro Matri sarà un giocatore della Juve. Come evidente, come la logica impone per un talento del gol che quest’anno ha firmato la sua migliore stagione. Di più, proprio in bianconero l’attaccante ha dimostrato di poter reggere il peso di una maglia pesante, segnando pure gol importanti e decisivi.

Advertisment

In un ambiente non proprio fertile per i professionisti del gol, cioè Torino, Matri ha segnato ben 9 reti che sommate alle 11 messe a segno con la formazione sarda fanno 20 gol tondi tondi, non male per un bomber.

Si dice che un attaccante che si avvicini a quota 20 gol a campionato sia molto importante. Un attaccante che ne segna 20 o più è invece indispensabile.

Advertisment

Sicuramente Matri ha doti importanti che si sposano perfettamente con le idee di Conte. Ha un grande fisico e grande corsa, è molto capace nel saltare l’uomo e piuttosto freddo davanti il portiere. Con un buon gioco sulle fasce, con le geometrie di Pirlo e con un’ottima seconda punta può continuare a fare bene sotto la Mole.

E ora le cifre.

Al Cagliari dovevano andare circa 18/20 milioni di euro. In realtà Marotta chiuderà a quota 15. Metà cartellino di Ariaudo è già del Cagliari, la Juve sborserà circa 12/13 milioni in contanti (pagabili in tre rate), in più ai sardi andranno i giocatori Pasquato (occhio al talentino che ha ben impressionato nel campionato cadetto), Immobile e Marrone. Non si conoscono ancora le formule, ma l’idea è che uno dei tre verrà ceduto in comproprietà (Immobile?), mentre gli altri due, molto stimati da Conte, andranno in Sardegna in prestito secco.

Chi ha fatto l’affare fra Cellino e Marotta?

Advertisment