Menu Chiudi

La seconda vittoria di Conte

Così come gli scudetti che sono 28 per la FIGC, mentre in realtà sono 30, anche le vittorie di Mister Conte che sono una (lo scudetto) per la FIGC, ora sono in realtà due (scudetto e Supercoppa).

Advertisment

Onore e gloria alla Juventus ed al suo condottiero.

Ed a noi tifosi. Che abbiamo sofferto e subito troppo, per non far parte del secondo trionfo dopo la resurrezione.

4-2 senza discussione. Vendicata la coppa Italia.

Con buona pace di Mazzarri, De Laurentiis, Varriale, De Paola, Abete, Palazzi  e mille altri ancora ……..

Con più di metà squadra a corto di allenamenti per  aver partecipato agli Europei, con Bonucci ovviamente ancora frastornato dalle richieste di Palazzi, con tutta la squadra comunque condizionata da Scommessopoli, con  l’assenza in panchina di Conte (un bravo anche a Carrera, juventino doc), abbiamo asfaltato il Napoli.

Nessuno si lasci condizionare dai commenti televisivi o dai piagnistei di Mazzarri e De Laurentiis.

O dal doppio vantaggio del Napoli.

Abbiamo dominato la partita e l’abbiamo meritatamente vinta.

Con tutte le difficoltà del caso abbiamo voluto giocare la nostra partita, imponendo il gioco, attaccando sempre.

Abbiamo commesso due clamorosi errori difensivi che ci sono costati due goals. E il Napoli voleva portarsi via da Pechinola Supercoppa sfruttando quei due unici errori, facendo catenaccio con undici uomini nella propria metà campo, ricorrendo ad una vera e propria caccia all’uomo quando ci rendevamo pericolosi?

Il calcio è altra cosa, signor Mazzarri.

Si meraviglia di aver subito un rigore e due espulsioni, oltre alla sua?

Ma si riguardi la partita e si vergogni per come ha fatto giocare la sua squadra.

Va bene che la Juventusè più forte e quindi ci sta un non gioco basato sulle nostre disattenzioni e sul fallo sistematico; ma dopo non essere riuscito nell’intento, non  riesce neanche a tenere a bada i nervi?

Una scena patetica l’assenza alla premiazione. Complimenti a De Laurentiis. Un bel film.

La Juventus invece ci ha di nuovo resi orgogliosi.

Gli altri hanno fatto di tutto, nelle aule di Giustizia (?), a livello mediatico, dentro al campo; hanno fatto di tutto per renderci impossibile la conquista della Supercoppa.

Noi ci abbiamo messo anche del nostro per complicarci ancora di più le cose.

E quando De Sanctis ha deviato sulla traversa il micidiale sinistro di Vucinic, e quando poi Cannavaro ha salvato a portiere battuto sempre sullo stesso Vucinic, abbiamo pensato che non avremmo potuto regalare al nostro Mister, in tribuna, un sorriso.

Ma la squadra, non certo al massimo della condizione, ha tirato fuori gli attributi che il Mister le ha dato, e con il cuore e la testa ha seguitato ad attaccare fino alla meritatissima vittoria.

Advertisment

L’arbitro ha aiutatola Juventus? Così sostiene il Napoli?

L’arbitro ha fischiato ciò che doveva fischiare.

Il Napoli è stato asfaltato sul campo.

Guardate le percentuali di possesso palla.

Guardate i minuti di permanenza della Juventus nella metà campo del Napoli.

Guardate il numero di tiri in porta.

Non c’è stata partita, nonostante il Napoli sia andato due volte in vantaggio.

Gentili omaggi della Ditta Bonucci & C.

Ma con tutto quello che è successo ci può stare, e non dimentichiamoci che Bonucci è andato a saltare, confondendo De Sanctis, sul terzo goal.

E gustiamoci il collo-esterno sinistro al volo di Asamoah sul primo goal.

E per gli intenditori dal palato fine l’aggancio con assist di Marchisio sul quarto goal.

Onore e gloria.

Dedicata a Conte.

La seconda vittoria di Conte.

Ora per il nostro condottiero ci aspettiamo la giustizia dei tribunali sportivi per il rispetto che si deve all’uomo.

E se non dovesse essere fatta giustizia dai tribunali, la faranno i suoi calciatori sul campo.

Hanno cominciato da Pechino.

Ora guardiamo verso l’Italia e verso l’Europa.

Tutti sanno che siamo tornati.

Dopo lo scudetto, la Supercoppa.

La seconda vittoria di Conte.

Advertisment