Menu Chiudi

Lazio-Juventus 2-1 Sogno di una notte di mezz’estate (da antijuventino)

Come la Juve di Del Neri, come il testardo Ranieri. Che fine stiamo facendo, Juve? Apatica, abulica, senza mordente. Senza gioco nè idee, solo qualche triste lancio, qualche contrasto di nervi più che di lucidità. Solo la più pallida e squallida copia della Juve di Conte.

Advertisment

Conte ci mette del suo. Il 3-5-2 non è digerito nè applicabile. Non ci sono le ali, non ci sono le energie e gli attaccanti non aiutano. Perchè insistere quando a centrocampo possiamo avere gente fresca per provare un 4-3-3 o un 4-4-2?

Il pivot centrale subisce lo scarso movimento di tutta la squadra: Pirlo, Pogba o Marrone hanno poche responsabilità nella produzione di così scarso gioco.

Advertisment

La Juve è lenta e quando la palla arriva sulle fasce automaticamente viene ricacciata indietro. Ma un cross utile Isla non lo sa davvero fare? Una sovrapposizione? Un dribbling? È Bonucci che deve garantire la superiorità?

Non è un problema di gambe pesanti, ma un fattore psicologico inaspettato. La Juve non c’é. Pensava forse di aver già vinto, che bastava amministrare. Vergogna: stiamo buttando una intera stagione. Era alla portata tutto, ora tutto sembra una serie di ostacoli che ci fanno paura. Perchè la paura c’è: non già per gli avversari, ma per la pochezza di questa Juve. Paura di noi stessi. Paura che prima o poi il gol lo si prende per nostri errori o nostre disattenzioni. Paura di non riuscire nemmeno a tirare in porta.

Mai ci saremmo aspettati una squadra così. Non è una squadra di Conte e dalla dirigenza continuano ad arrivare vergognose dichiarazioni di finta guerra o di top player fantomatici. La verità è una: gli altri acquistano, a tassi vantaggiosi. Noi rimaniamo in mano agli usurai: coloro che non fischiano i rigori, coloro che non danno il via liberi ad affari che a questo punto sono più che necessari. Gli altri chiedono e ottengono punti e squalifiche corte, noi non riusciamo nemmeno a chiedere conto di un “non me la sono sentita”. Cornuti e mazziati.

Advertisment