Sicuramente sorprendente. Non può che essere definito così l’Allegri mediatico bianconero. Conferenze stampa molto pacate e concetti ben espressi. Avevamo paura che il livornesse sfoderasse le vecchie dichiarazioni milaniste, invece ci sta piacevolmente sorprendendo.

Advertisment

A ridosso della Lazio, nelle file bianconere ci sono pochi dubbi. Forse uno soltanto: Arturo Vidal sarà della partita dal primo minuto? La risposta più coerente con la gestione del mister sarebbe no: dentro allora Marchisio e Pogba ai lati di Pirlo.

Advertisment

Lo schema è ormai cambiato: difesa a 4 (Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Padoin), centrocampo a tre, e poi ci sarà un terzetto formato da Pereyra, Tevez e Llorente dove le posizioni sono mutevoli. Probabile l’uso del trequartista dietro a Tevez o Llorente, con la variante tattica di Tevez e Pereyra dietro allo spagnolo. Cambia poco, l’unica cosa che non deve cambiare è la produzione di palle-gol.

Poche ore prima giocherà la Roma, ma la testa non è molto rivolta all’indietro, ma avanti. Sfida molto complessa coi biancocelesti, e sfida decisiva mercoledì sera.

Intanto portiamoci avanti col lavoro. Da qui a dicembre tante belle sfide, fino alla Supercoppa. Con tre obiettivi: testa della classifica, passaggio del turno in Champions, ed ennesimo trofeo.

Advertisment