La Juve che si prepara ad affrontare la Lazio nella seconda giornata di campionato sarà ancora priva di Higuain, almeno dal primo minuto. L’argentino sta recuperando la condizione migliore, e quindi Allegri si affida agli uomini più in forma e rodati. Un solo dubbio: Lemina o Pjanic davanti la difesa, con Lichtsteiner che dovrebbe averla spuntata su Dani Alves sulla destra.

Advertisment

Sarà Benatia a sostituire Bonucci al centro della difesa a tre, vista l’assenza per motivi personali del regista difensivo bianconero. A proposito: tanti auguri Leo, ti meriti il meglio!

I biancocelesti arrivano da un bel turno di campionato, non senza patemi e certamente con una difesa tutt’altro che registrata. Mentre la Juve si appoggia alla solidità di schemi ormai pienamente acquisiti, sperando nella continuità di Asamoah e Khedira, in attesa di un’ultima parte di mercato confusa.

Advertisment

Di ieri sera la chiusura forse definitiva per Matuidi del presidente del PSG, mentre dall’est non arrivano segnali di apertura per quel Witsel che a questo punto rappresenta l’unica vera alternativa al francese. Sarebbe alquanto strano chiudere la sessione senza un rinforzo nella mediana, scommettendo così sulla buona salute di Khedira, sul pieno recupero di Asamoah, in attesa di quel Marchisio che a oggi non ha un vero sostituto in rosa. A meno di promuovere definitivamente Lemina nel ruolo di frangiflutti. Il che non dispiace a molti, vista la fisicità di Mario e la tecnica buona, certamente lontana da Pirlo e Marchisio.

Davanti sono molti a chiedere un esperimento: un terzetto d’attacco puro che manca dai tempi di Lippi, quando Del Piero affiancava Ravanelli e Vialli. A oggi sono due le ipotesi verosimili: Dybala e Pjaca dietro uno fra Mandzukic e Higuain, o la versione più spinta con Dybala dietro il croato e il Pipita.

Intanto c’è da infilare la seconda consecutiva. Che sarebbe poi un passo avanti rispetto a un anno fa. In attesa del miglior Higuain.

Advertisment