Menu Chiudi

Le motivazioni della sentenza su Calciopoli: lettura

Dopo pranzo dovremmo essere al lavoro sulla sentenza circa Calciopoli, firmata da Teresa Casoria.

Advertisment

E’ uno dei pezzi più divertenti della Storia Italiana, e ci sarà davvero da ridere se non fosse che i fatti narrati sono accaduti realmente e se non fosse che persone vere rischiano la galera per il volere di certi potenti coi soldi. Con tanti soldi in tasca e in gioco.

Advertisment

Ci sarà da ridere perché già nelle prime pagine risulta chiaramente come:

  1. il campionato 2005 è regolare!
  2. a carico di Moggi non ci sono prove, solo sensazioni e uno strano concetto: “la sua competenza si pone come strumento di competizione con le istituzioni”, chi vuole può cominciare a vomitare!
  3. non esistono prove che dimostrino la giustezza del teorema sportivo che ha distrutto la Juventus nel 2006, e questo sempre secondo la Casoria;
  4. il dibattimento ha di fatto sconvolto l’impianto accusatorio: come avrà retto allora la richiesta di condanna?
  5. la difesa e’ stata in fatto molto ostacolata nel suo compito!

Un Paese allo sbando, senza la minima dignità di fronte alla legge e ai suoi cittadini. Un Paese che esce ancora più ridimensionato e infangato: ora tutto è nelle mani sapienti di Briamonte. E speriamo pure che qualcuno, al di là del tifo, si decida a compiere qualche gesto significativo per svegliare le coscienze e riportare un po’ di giustizia.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL CANALE TWITTER DI IOJUVENTINO: http://twitter.com/iojuventino

Advertisment