Menu Chiudi

Lettera aperta a IoJuventino

E’ iniziato quasi per caso, come un gioco, quasi un anno fa, quando su Twitter iniziai a dialogare con IoJuventino, account bianconero che mi aveva colpito proprio per il nome.

Advertisment

A primo impatto quel nome significava “io sono Juventino” a modo mio, nel senso che ogni tifoso della Juve ha un proprio modo di essere juventino: la juventinità ognuno la dimostra come sa, come la sente. Però quell’espressione significava anche che, nonostante la diversità dovuta alla propria soggettività, tutti siamo juventini e tutti abbiamo qualcosa che ci accomuna nell’essere juventini: IoJuventino è tutti e ognuno, per dirla in una sola espressione.

Con IoJuventino sono cresciuto, perchè ora non mi fermo più alla prima lettura di una notizia, ma vado a trovare riscontri, leggo le diverse opinioni, i differenti punti di vista: insomma cerco il confronto, che poi è alla base della politica di questo blog, e chiaramente l’essenza dello sport.

Non ho mai amato i giornali di parte, ne le telecronache dei giornalisti tifosi, e per questo IoJuventino mi è subito sembrato l’habitat naturale di chi, nonostante sia tifoso sfegatato della Juventus, decide di parlare al pubblico: e quando parli al pubblico non puoi mettere da parte l’obiettività, la sincerità, l’onestà intellettuale.

Advertisment

Non puoi non analizzare gli eventi con un certo distacco, anche se la partecipazione sentimentale verso la tua squadra è forte.

Con IoJuventino ho imparato a criticare prima la mia squadra, e poi valutare l’eventuale incidenza degli errori arbitrali sull’esito delle gare. Bisogna fare prima autocritica, e poi criticare gli altri. Insomma, con IoJuventino ho imparato tante cose, e all’autore devo tante cose, perchè mi ha dato possibilità di scrivere, di esprimere appunto la mia juventinità.

Non so se l’anno prossimo ci sarò per le pagelle o per le riflessioni tattiche, per continuare a scrivere in generale, perchè so che devo allargare i miei orizzonti, e in un certo senso l’ho già fatto, aprendo un mio blog e parlando non solo di Juve,  avendo anche il vantaggio di condividere le mie idee con immediatezza. Il bisogno di scrivere è davvero forte, condividere i pensieri, che non siano prettamente attinenti al mondo bianconero, sta diventando sempre più evidente.

Io ringrazio vivamente IoJuventino, con il cuore, perchè quest’avventura è iniziata per passione ed è stata animata esclusivamente dalla passione che ho per la Juve. Spero che con i miei scritti qualcuno abbia trovato uno spunto per una riflessione, anche non in accordo con le mie idee. Un grazie a IoJuventino e a chi ha trovato due minuti per leggere le mie riflessioni.

Advertisment