Menu Chiudi

L’impertinente: Marchisio out, dentro Pogba. Segno del destino?

Che il Principino sia uno di quelli importanti per la Juve di Conte è chiaro nei numeri e nella storia di questi ultimi due anni. Se molte big sono sulle sue tracce, un motivo ci sarà. Lo sa Conte, lo sa Marotta, lo sappiamo tutti noi.

Advertisment

Eppoi c’è quella strana vibrazione. Una vibrazione nera, con la crestina. Si chiama Pogba, uno di ventanni che sta facendo impazzire i tifosi juventini di tutto il mondo. Ricordo a fatica uno di quest’estate imporsi con cotanta personalità in un contesto complicato come quello bianconero (intendendo il livello di qualità).

Ha detto Conte, ripetendosi: “Tenere fuori Pogba sarà duro quest’anno”. Già, per fortuna la scelta non spetta a noi.

Advertisment

Torniamo a quella strana vibrazione: il destino a volte lancia segnali che soltanto in pochi sanno interpretare. Non sono certo io l’interpreter, ma il dubbio c’è, è nell’aria: l’infortunio di Marchisio apre le porte alla titolarità di Pogba. C’entra qualcosa il destino?

Già da sabato sera e poi nei successivi turni fino all’arrivo della prima giornata di Champions League, il francesino sarà titolare indiscusso. Fortuno che lo abbiamo, altrimenti l’infortunio di Marchisio avrebbe messo Conte nei guai.

Ora però il problema Marchisio rischia di ripercuotersi sul mercato. Marrone partirà? Si sfrutterà Asamoah centrale, all’occorrenza, puntando su Peluso sulla sinistra?

Tutte domande che per fortuna hanno scarso valore quando poi pensi che sarà Pogba titolare.

Advertisment