E arrivò l’archiviazione. Nella farsa dello stadio-che-casca c’è un finale: archiviazione. Gli indagati e tutti i tifosi juventini si possono considerare soddisfatti. Forse.

Advertisment

Forse perché la farsa è durata ben 2 anni. Prima società italiana ad avere uno stadio di proprietà, e poiché si è trattato di Juve, allora la Gazzetta e gli altri terzi opinionisti hanno ben lanciato una campagna contro lo Juventus Stadium.

Due anni di battute e battutacce, di striscioni non puniti, insomma due anni di farsa finalmente terminati. Archiviato. Quale sarà la prossima campagna-farsa della Gazzetta & Co.?

Advertisment

Vucinic: dove vai?

Ciò che traballa è il mercato. Marotta è a Milano. Thohir è a Milano. Dopo quanto accaduto, la speranza è la seguente: o chiudere uno scambio alla pari con Guarin, o non vendere Vucinic ai nerazzurri. Sarebbe oltremodo ridicolo cedere il montenegrino a Mazzarri. Sarebbe anche stupido visto che uno come Vucinic ci servirebbe: Tevez e Llorente non possono giocarle tutte!

E ciò che servirebbe di più è un esterno. Magari sinistro. Se Lichtsteiner garantisce chilometri, assist e giocate importanti, a sinistra Asamoah viaggia a corrente alternata e quando manca Conte non ha alternative.

Vucinic all’estero e soldi reinvestiti su un esterno sinistro?

Advertisment