Menu Chiudi

Lucio infortunato: e se puntassimo su Marrone e Masi?

Archiviati i primi 3 punti dopo il secco 2-0 sul Parma, in casa Juve è già tempo di pensare al mercato e al tanto chiacchierato attaccante che dovrebbe riuscire a far compiere alla squadra un ulteriore salto di qualità.

Advertisment

Ma c’è un problema, una novità che potrebbe spingere Marotta a sondare ancora una volta il mercato dei difensori centrali: Lucio, come comunica la società, sarà costretto a fermarsi per “la lesione completa del legamento peroneo-astragalico anteriore” della caviglia destra. Ufficialmente non vengono precisati i tempi di recupero e a riguardo ne abbiamo lette di tutti i colori in queste ore. Alcuni erroneamente parlano addirittura di stagione finita, altri di 3-4 mesi, altri ancora di 2. La verità è che un infortunio del genere può essere guaribile in 50 giorni, ovviamente poi occorre valutare come reagisce la caviglia dopo le prime sollecitazioni all’aumentare dei carichi di lavoro. E proprio 50 giorni saranno.

A questo punto, cosa dovrebbe fare la società secondo voi? Prendere un nuovo difensore centrale puro? Prendere un jolly difensivo? Non prendere nessuno e andare avanti con l’attuale pacchetto arretrato?
Io escluderei la prima ipotesi, non andrei a spendere per un difensore in questo momento perché bisogna concentrarsi sul famoso attaccante. Inoltre difensori di valore e a buon mercato non se ne vedono in giro.

Parlando di jolly difensivo mi riferisco a Peluso, inutile girarci intorno. Marotta su indicazione di Conte lo sta sondando da tutta l’estate e ultimamente la trattativa con l’Atalanta sembra essere a buon punto. Secondo Tuttosport ci sarebbe l’accordo per 4 milioni più 2 di bonus e la Juve starebbe aspettando solo di cedere Ziegler per ufficializzarlo. Se così fosse l’arrivo di Peluso risulterebbe indipendente dal KO di Lucio, sarebbe un innesto in grado di giocare come centrale sinistro nella difesa a 3, come terzino sinistro o centrale in quella a 4 e all’occorrenza anche come esterno di centrocampo, seppur con un’interpretazione molto difensiva del ruolo.

Advertisment

E se invece restassimo così come siamo? In questo momento la Juve appare comunque ben coperta dietro nonostante l’infortunio di Lucio. Ricordiamo che Chiellini è ormai pronto al rientro mentre per Caceres bisognerà aspettare ancora solo 2-3 partite. Consideriamo inoltre la possibilità provata in estate di schierare Lichtsteiner come centrale destro nella difesa a 3 e la solidità fisica di Barzagli e Bonucci che li mette di solito al riparo di infortuni cronici. Ma, soprattutto, ricordiamoci che il mercato e la genialità di Conte ci hanno regalato altri due ottimi centrali difensivi in prospettiva, già pronti per non sfigurare nemmeno nel presente. Parliamo rispettivamente di Alberto Masi e Luca Marrone.

Il primo ha saputo imporsi durante le amichevoli estive tanto che la Juve ha deciso di non farlo tornare alla Pro Vercelli come era stato inizialmente stabilito. Ottime prestazioni, grande personalità, buona tecnica e una calma olimpica nel gestire i palloni anche a ridosso della propria area di rigore. Un’estate vissuta a tutto gas da Masi, dalla Lega Pro Prima Divisione con la Pro Vercelli alla Supercoppa di Pechino, con tanto di esordio con la Nazionale Under 21. Ovviamente anche qualche sbavatura dovuta all’inesperienza che a livelli così alti può giocare brutti scherzi, come il fallo da rigore su Robinho durante il Trofeo Berlusconi. In definitiva Alberto mi sembra un giovane su cui valga la pena puntare, da sfruttare quando serve perché già pronto stando comunque attenti a non bruciarlo perché sarebbe un delitto. E soprattutto spero siano infondate le voci di una possibile cessione in comproprietà al Genoa. Sia perché può far comodo alla Juve sia perché con Preziosi non bisogna più fare affari, non lo merita e non perde occasione per dimostrarlo. Abbiamo già Immobile da risolvere in futuro con lui, direi che può bastare e spero sia l’ultima volta che capiterà una cosa simile. Lasciamogli fare finte comproprietà, prestiti regalati, giocatori in prova, con i suoi amici rossoneri. Con noi non deve avere più rapporti un personaggio così.

Su Marrone il campo sta dando ragione all’intuizione di Conte che l’ha spostato in difesa ritagliandogli un ruolo da regista arretrato in cui Luca non ha deluso neanche nella prima giornata di campionato.
Io penso che valga la pena puntare su chi abbiamo già in difesa. Marrone e Masi meritano di avere la loro chance e in questo momento il mercato dei difensori non propone oggettivamente alternative migliori a loro nel rapporto qualità/età/prezzo. Peluso è un buon giocatore ma, se dovesse arrivare, bisogna vedere in che ruolo l’ha immaginato Conte.
Ma ne varrebbe davvero la pena considerando che abbiamo in rosa due giovani come Marrone e Masi? I soldi per Peluso non si potrebbero investire per aprire una comproprietà con l’Udinese per Armero, ipotesi che ultimamente sembra essersi molto raffreddata? E, soprattutto, non sarebbe meglio concentrare tutte le energie, mentali ed economiche, sul famoso attaccante, necessario per rendere questa Juve imbattuta ancora di più uno squadrone?

Mancano cinque giorni alla chiusura del mercato, aspettiamo con fiducia le mosse di Marotta e l’evoluzione delle varie trattative per vedere come finirà.

Advertisment