Menu Chiudi

L’ultima faticaccia, poi di nuovo in bianco e nero

Stasera sarà l’ultima faticaccia. Uomini prestati per scopi a me ignoti, uomini levati dalle cure maniacali di un sergente come Conte a ridosso di sfide importantissime. Il calendario, speriamo, verrà rivisto.

Advertisment

Stasera la Nazionale sarà composta, presumibilmente, da 6 giocatori bianconeri e 5 rossoneri. Alla faccia di chi si è sforzato di dire che qualcosa è cambiato. Non è cambiato nulla perché la realtà è semplice da decodificare. Le squadre forti hanno giocatori italiani forti. La Juve li ha allevati, in gran parte, gli altri hanno giocoforza scommesso su qualche italiano. Bene così, meglio: bene per noi, male per altri.

Advertisment

Non so se quelli che scenderanno in campo stasera sono i più forti italiani nel loro ruolo, di certo c’è che qualcuno dovrà ripensare la politica di italianità delle proprie rose.

Nel frattempo io continuo a pregare che 45 minuti posson bastare. Sai che mi frega di Prandelli e dell’Italia quando fra pochi giorni dovrò/dovremo affrontare i nerazzurri, poi il Bayern, poi il Pescara e poi di nuovo il Bayern. Sai che mi frega del verde, bianco e rosso dopo che vengo quotidianamente trattato in un modo malsano da stampa e TV.

Nel frattempo spero che nessuno si faccia male e i miei ragazzi tirino indietro fiato e gamba. Sai che mi frega dell’Italia: io tifo Juve dal 2006, solo Juve. Il resto non mi appartiene più.

Advertisment