Menu Chiudi

Mercato Juve: il pericolo del temporeggiare

Posto che i giornali devono vendere sempre più copie, è anche vero che molte mezze verità vengono comunque raccontate. Una di queste riguarda gli interessi dei club stranieri nei confronti degli obiettivi bianconeri. La storia la conosciamo benissimo.

Advertisment

Si sbandiera un obiettivo, lo si racconta fino al punto di arrivare alla famigerata firma, poi il giorno dopo ecco l’ufficialità dell’ingaggio da parte di un club europeo.

Advertisment

Il rischio che Jovetic e Higuain vadano ad aggiungersi alla lista che include Aguero e Dzeko e Van Persie (fra gli altri) è alto.

I top club fra un po’ si muoveranno e la Juve rischia di rimanere col cerino in mano. Avendo, ed è questo il paradosso, il gradimento dei due ragazzi e l’accordo economico raggiunto coi relativi procuratori. Sfumati i due, non resta più nulla di top player (o presunti tali), solo altri Bendtner e Anelka che a Conte proprio non servono.

Sul mercato temporeggiare è il primo dei grandi errori che un dirigente può commettere. Moggi ha insegnato che gli obiettivi si concretizzano prima ancora che si aprano ufficialmente le danze e possibilmente poi si mente. Noi questo ancora non lo sappiamo fare.

Advertisment