Menu Chiudi

Milan e SportMediaset: guerra aperta in casa. Strategia o altro?

Il comunicato è lapalissiano, chiarissimo, così come l’antefatto. Cominciamo da quest’ultimo.

Advertisment

Nella scorsa domenica al Milan viene concesso l’ennesimo rigore salva-3-punti. Una catena incredibile di regali su cui nessuno aveva aperto bocca, alla faccia della libertà di espressione e di pensiero del giornalismo sportivo italiano, o quel che ne resta. Eppure domenica pomeriggio, illuminato da un po’ di coscienza civile, il buon Pistocchi non poteva ancora una volta tacere sull’episodio di Pato e del rigore salva-match. Con Allegri in diretta televisiva e pronto all’intervista nasce subito un battibecco. Allegri, a dispetto del nome, è molto nervoso: per raggiungere la Juve in vetta il buon Galliani si è dovuto armare di tutti i più preziosi contatti e a furia di rigori segnati da Ibra ecco la parità di punti, anche se la Juve è in vetta, prima per via dello scontro diretto in cui aveva frantumato i rossoneri. La Cazzetta Rosa fa disinformazione e dà il Milan come primo in campionato, ma la realtà, come spesso accade in quella redazione rosa, è ben diversa.

Dopo Pistocchi è il turno dell’ex arbitro che Moggi chiuse negli spogliatoi per 40 giorni e per 40 notti. Altro diverbio, con un regolamento e immagini chiarissime… eppure per Allegri non c’è ragione di dire la verità.

Advertisment

Bene, dopo questo che in un paese civile è la normalità perché i fatti non possono essere nascosti per sempre, ecco il comunicato di SportMediaset:

Con grande rammarico l’assemblea dei giornalisti di SportMediaset deve segnalare pubblicamente un episodio preoccupante sul fronte dei rapporti sport-comunicazione: nella settimana che precede il derby calcistico di Milano, l’Ufficio stampa del Milan ha fatto sapere alla redazione di Sport Mediaset che quest’ultima, contrariamente alla consuetudine, non potrà in questi giorni avere a disposizione interviste a tesserati del club dopo le divergenti valutazioni sul rigore concesso in Atalanta-Milan emerse durante il dibattito televisivo post partita tra l’allenatore rossonero e gli ospiti presenti nello studio di Premium Calcio. L’episodio si qualifica da sè‚ e purtroppo sono sempre più frequenti le ritorsioni delle società di calcio nei confronti dei media che esprimono opinioni non gradite.

C’è bisogno di commentare ulteriormente? Intanto è quasi ufficiale: il derby di domenica prossima partirà dall’1-0 del Milan, rigore di Ibra. Da lì si spera in una bella partita regolare…

Advertisment