Menu Chiudi

Mollato Candreva, si avvicina Bonucci. E si vende Tiago

Marotta ha una carta in più: si chiama Tiago Mendes Cardozo, probabilmente il poster perfetto per ricordare la gestione della Newventus post-Calciopoli. Pagato (pardon, strapagato) e inconcludente. La colpa è solo parzialmente sua. Ma il Mondiale lo ha rivalutato, almeno pare. Insieme ai sei mesi in Spagna. Il Madrid, l’Atletico, figuriamoci, vorrebbe tenerlo. Ma in Spagna non c’è un Alexis Seccos come direttore sportivo, così gli 8 milioni pattuiti sembrano troppi. Sembrano? Sono troppi, in effetti. Marotta sta provando a inserire il cartellino di Grosso e monetizzare il più possibile. Non bisogna tirare la corda perché ritrovarli a Torino sarebbe un rischio enorme. Meglio una minusvalenza e due stipendi in meno, che due bidoncini a Vinovo. Finito il Mondiale se ne riparlerà.

Advertisment

Il Genoa è rimasto di sasso. Il Bari è d’accordo con Marotta: uno a zero per la Juve. Almiron e Immobile, più forse un conguaglio hanno convinto il ds barese a trattare la metà di Bonucci direttamente con la Juve. A quel punto il discorso sarebbe equamente diviso fra Genoa e i bianconeri. Col rischio buste, l’accordo si troverà di certo. La Juve vuole Bonucci, disposta come sembra a rinunciare a Criscito (errore). Andrà a finire così, evitando di giocare a Lascia o raddoppia il 26 giugno. E potrebbe anche essere, giocoforza, la soluzione migliore vista la necessità primaria di reperire un difensore centrale forte, giovane e di prospettiva da affiancare a Giorgione.

Advertisment

Intanto da Torino giugne la notizia che la Juve ha mollato definitivamente Candreva. Il centrocampista lontano da Vinovo vuol pure dire che Del Neri sembra intenzionato a giocarsi la stagione con i tre tenori di centrocampo: Melo, Sissoko e Marchisio. E mi trova ampiamente d’accordo. Senonchè fatico a capire chi dei tre sarà il regista, visto che né Ferrara né Zaccheroni hanno capito molto delle caratteristiche dei tre giovanotti. Punto e a capo.

Ultima notizia: Marotta e Paratici hanno concluso alcune trattative riguardanti giovani classe 92 e superiore. Buon lavoro!

Advertisment