Menu Chiudi

Moratti, Alex Drastico e il motorino…

Moratti dopo il fortunoso pareggio con un gran bel Cagliari si è materializzato sugli schermi come il ladro del motorino nella parodia di Alex Drastico al quale, ad un certo punto, augura nella sua maledizione: “ Madre natura ti dovrà rendere muto, ma non per sempre, muto ma non per sempre,  che la voce ti venga sporadicamente per pochi secondi dove tu sparerai delle cazzate immani…

Advertisment

Me l’ha ricordato uguale, uguale, uguale, infatti, gli è tornata la voce!

Lui e il suo spensierato allenatore hanno spesso ripetuto, quando la Juventus l’anno scorso non vinceva perché penalizzata da una marea di rigori non dati, che una buona squadra deve vincere con i propri mezzi e non sperare nei rigori o negli sbagli arbitrali, che ci possono stare, che ci sono sempre stati e che ci saranno sempre.

Oggi dopo aver sofferto un Cagliari che meritava la vittoria e aver pareggiato solo su autorete di Astori (uno dei migliori in campo tra l’altro) c’è stato l’episodio del “rigore”, che alla moviola era sicuramente tale e il Moratti se l’è pigliata con Mauro, commentatore Sky e con DNA Juventino perché ha detto che il rigore si poteva o non poteva dare.

Mauro ha replicato pacatamente: ma allora perché non si è parlato del rigore che non c’era contro il Catania e dove la sua squadra ha vinto per 1 a 0?

Già… di questo in effetti non ho letto un granchè sulla carta stampata.

Advertisment

Ecco, faccio il mago di Tobruk… domani mattina tutta la pseudo stampa sportiva, e non,  sarà indignata per lo scandaloso arbitraggio che ha penalizzato la squadra che ha i tifosi che lanciano i motorini dal 3° anello dello stadio.

Per non parlare poi dei giornalai che alimentano la polemica con domande faziose, anzi consentitemelo, con domande del cacchio tipo: lei vede in questo un disegno?  Si di tua sorella e di tua madre (del giornalaio intendo).

La verità è che i cartonati prescritti hanno saturato la dose di fortuna oggi con quell’autogol.

Se la Juventus non si fosse “distratta” in quella che è stata la sua peggiore partita e arbitrata nel secondo tempo a senso unico per il macroscopico errore che l’aveva ingiustamente favorita oggi starebbe a 9/10 punti di distanza lasciandovi solo argomenti sui quali potreste fare solo illazioni.

Io ho visto un Cagliari che poteva benissimo vincere e alla grande, così come i prescritti che potevano vincere anche ma a prescindere dalla “scusa” del rigore…per cui non fatene un dramma, siete dove meritate di stare e potete alimentare il fuoco del sospetto quanto volete…la verità è una e una sola… la Juventus è tornata a tutti gli effetti… e se avesse un realizzatore con i controcazzi oggi, già a 13 giornate dall’inizio, non ci sarebbe alcuna storia da raccontare sulle pretendenti allo scudo.

E mi raccomando… il 9 dicembre torna in sella il Gladiatore… munitevi di scorte di antiacido.

Advertisment