Menu Chiudi

Moratti minaccia di abbandonare il calcio

Non illudetevi: la disonestà non ha fine. Sputare veleno sugli avversari è il suo maggior pregio. “Come mio padre” dice il petroliere, dimenticando vari libri inchiesta sulla Grande Inter dopata. Primo fra tutti un meraviglioso book di Ferruccio Mazzola passato inosservato, anzi insabbiato. Quindi il petroliere disonesto minaccia di abbandonare il calcio. La verità potrebbe anche essere questa ma non può raccontare di volerlo fare per esplicito disgusto verso un mondo che lo ha visto sempre sconfitto: in ogni campo. Se abbandonerà sarà solo per evidente inferiorità: non capisce di calcio, ha gestito malamente una società di calcio, ha speso e sperperato come mai nella storia mondiale (ci sono cifre e fatti ufficiali firmati proprio da lui) e ha innescato il più grosso scandalo che ha un nome preciso: FARSOPOLI.

Advertisment

I legali di Moggi lo chiameranno a testimoniare e a rispondere, lui già si caga sotto. Ci sono vari problemi:

Advertisment

  1. perché, pur sapendo di mentire, ha sempre difeso la propria onestà: ci sono telefonate anche più gravi in quel preciso contesto rispetto a quelle di Moggi;
  2. perché si è cucito addosso scudetti non suoi e fatti propri con l’inganno di Guido Rossi, membro uscente del CdA nerazzurro e messo lì con compiti precisi?
  3. perché farsi paladino di un mondo di pulizia quando il primo non pulito è lui e chissà cosa c’è ancora sotto?

Deve semplicemente rispondere a queste e altre domande. Sui fatti nemmeno a parlarne. L’obiettività richiesta oggi dai tifosi è semplice: i fatti ci sono e sono inconfutabili. Se le prove valevano per la Juve, per la quale nessuno ha mai chiesto l’assoluzione, devono allora valere pure per le altre squadre. Se la Juve è stata distrutta e smantellata, allora deve accadere lo stesso per i colpevoli anche se non si chiamano Moggi, Giraudo o Juventus. Si chiede solo questo e questo si deve ottenere. Altrimenti, sarà solo Farsopoli 2. Ma è un punto di non ritorno: lì finirebbe il calcio italiano!

Quanto al titolo di questo post, spero vivamente ciò non accada. Sarebbe il passo che più mi spaventa: la Seconda Squadra di Milano si appresterebbe ad anni felici. Basta anche uno stronzo per fare di quella rosa una grande squadra. Basta soltanto uno stronzo.

Advertisment