Menu Chiudi

Mourinho e Cristiano Ronaldo assenti al Pallone d’Oro

C’è da giocare la gara di ritorno della Coppa del Re. Di fronte al Real Madrid il temibilissimo Malaga che all’andata è stato sconfitto per 3-2. E’ questa la giustificazione all’assenza di Cristiano Ronaldo e Mourinho nella serata di presentazione del Pallone d’Oro. E tutte le categorie annesse.

Advertisment

Roba da matti. O semplicemente, roba di chi in questo mondo ci è finito per caso, assistito da un fato che, sì, è completamente cieco.

Il comunicato FIFA è il seguente:

L’allenatore e i giocatori in lizza nelle diverse categorie non potranno essere presenti alla cerimonia del Pallone d’oro lunedì prossimo.

Advertisment

Brutta cosa l’invidia, eh?!

Questi signori, visto che qualcosa nel mondo del calcio è ancora integro, come il giudizio oggettivo sui migliori al mondo, hanno pensato bene di tirarsi indietro, e nascondersi. Perché non posso pensare che un paio d’ore a un gala di simile importanza possa rovinare una gara di Coppa del Re.

Le assenze le repute vergognose e irrispettose, tanto quanto gli stipendi folli e assurdi e immeritati che questi due percepiscono. Il mondo del calcio, inteso ormai come show, ha le sue regole e tutti sono pregati di rispettarle. Ma le regole, si sa, non fanno parte della vita del portoghese che va in panchina.

Largo a chi merita veramente, e cioè Iniesta, Xavi e Messi per quanto riguarda il Pallone d’Oro. E voglio proprio vedere se qualcuno avrà da ridire qualcosa a proposito di queste nomination. Largo dunque a Guardiola che, oltre alla classe in panchina, mostra un’invidiabile self control e un’educazione paurosa davanti ai microfoni.

Largo a chi, in sostanza, merita veramente. Stavolta niente impicci: non c’è proprio spazio per Mourinho!

Advertisment