Nicola Penta è un consulente. Nicola Penta è oggi il nemico numero uno di Moratti & Co. ed è il peggior nemico dell’(In)Giustizia Italiana. Nicola Penta è oggi ricercato per eccesso di controindagine. Nicola Penta è oggi uno dei personaggi più scomodi per l’italia-antibianconera. Nicola Penta è oggi uno degli eroi per Pieri e Gabriele.

Advertisment

Ho letto le dichiarazioni degli arbitri assolti e come essere umano sento un profondo senso di tristezza e di angoscia. A leggere le parole, sentirle con le voci rotte dall’emozione e dalla rabbia, mi salta in mente una domanda: ok attaccare Moggi, ok attaccare la Juve, ma prendersi gioco delle vite di esseri umani che nulla c’entravano in questa vicenda è una barbarie degna dei peggio terroristi che l’umanità ha conosciuto. Scherzare con la vita delle persone non può avere nessun tipo di giustificazione, soprattutto su queste basi davvero insulse.

Advertisment

Perché insulse sono le attività di magistrati come Narducci, di carabinieri come Auricchio, per non parlare della Telecom di Tronchetti e del CdA di Moratti. Quanto tempo ancora dovrà passare per certificare la farsa? Che tipo di Giustizia è stata? Che tipo di Giustizia è quella in cui si preferisce la via della menzogna e della truffa rispetto alla verità?

Procuratore Generale, Magistrato, Carabiniere: sembra una barzelletta tutta italiana, con un Presidente e un Amministratore Delegato “pelato e grassottello” in più. Il problema è che non fa ridere.

Advertisment