Menu Chiudi

Non parliamo di moviola… e ti credo!

Oggi la Cazzetta Rosa e già ieri in TV è stato lanciato un invito: “parliamo di calcio giocato, basta polemiche”. Tutto corretto se non fosse che questo invito deve nascondere l’ennesima giornata a favore per le milanesi.

Advertisment

Toni distesi, la Cazzetta rinuncia alla moviola per il Milan, mentre si dimentica un paio di cosette per l’Atalanta di Milano, quando per 5 giorni ci hanno massacrato i genitali con il mani di Pirlo.

Inoltre hanno ancora massacrato sul possibile rigore di Denis, che rigore non è, dimenticandosi un dettaglio: il fuorigioco di Denis nella stessa azione. Dimenticando pure il non fuorigioco di Matri, ma sono dettagli. Guarda caso tutti a favore nostro.

Advertisment

E poi ci sono i dettagli dimenticati.

Il mani di Nocerino che trae enorme vantaggio (il Milan segna!), ma non è stato visto e se l’arbitro ha visto probabilmente non funzionava il fischietto; il fuorigioco di Pazzini non segnalato e il non fuorigioco di Klose segnalato; l’assenza di moviola sul gol di Robinho; il gentiluomo Lucio. Troppe coincidenze per non pensare a una regia.

Anche perché sui giornali non si dà spazio allo sfogo di Reja, né a quello di Tesser. Si sono dimenticati di stampare il tutto?

Ma tant’é: questa settimana non si parla di moviola. D’accordo, parliamo di calcio giocato. Perché allora, ancora una volta, al fogliaccio rosa preme sentenziare che la squadra più forte è il Milan? Non che mi interessi lo stupido gioco dei bambini “io sono più forte di te”, ma esiste una classifica, esiste un punteggio e una dignità. Ah ecco: ecco cosa manca in questo paese. Buon girone di ritorno a tutti i tifosi, noi ci siamo leggermente avvantaggiati, chiediamo scusa!

Advertisment