Menu Chiudi

Pazza offerta della Juventus: 35 milioni per Sanchez!

E’ una notizia non confermata. E sarebbe pure abbastanza clamorosa.

Advertisment

La Juve necessita di un top player, ossia un giocatore al di sopra della media capace di poter vincere le partite da solo e innescare quello strano meccanismo che permette a tutto il gruppo di raggiungere risultato ben superiori rispetto a una sua assenza.

Lo è stato Del Piero negli ultimi 18 anni, lo è stato David Trezeguet e Ibra negli anni recenti, Zidane e Davids nello scorso secolo, Vialli e Deschamps ancora prima.

I nomi sono facili, ma la capacità economica attuale della Juve è incommensurabilmente inferiore rispetto al passato. Per non parlare poi del fascino scemato grazie (o a causa, dipende dai punti di vista) alle gestioni maledette dei vari Cobolli e Blanc e Secco e Ranieri!

Advertisment

Fra tutti i nomi ve ne sono poi alcuni particolarmente interessanti, in linea col pensiero-di-calcio di Antonio Conte, neo allenatore bianconero. Per esempio Alexis Sanchez, forse la sorpresa più piacevole dello scorso campionato insieme a Edison Cavani.

Sanchez sull’esterno, preferibilmente sulla corsia sinistra, sarebbe il grimaldello più incredibile per il 4-2-4 di Conte. E perciò Marotta sta tentando l’impossibile. A questo punto è così spiegabile il feroce inserimento per Inler.

Come dicevo in apertura, una voce non confermata parla di un’offerta bianconera di quasi 35 milioni di euro, spalmati però su più rate annuali, com’é prassi nel sistema italiano. Il che fa meno gola rispetto ai contati di ManCity o ManUTD, attualmente le pretendenti più accreditate per il cileno.

La mia opinione è che i Pozzo vorrebbero ricavare qualcosa come 35 milioni netti dal cartellino del loro giocatore o, al più, non cederlo quest’anno e provare a ripetere un anno francamente pazzesco.

Se la voce/offerta fosse confermata nascerebbe un problema: se un giocatore come Sanchez, esploso solo quest’anno, lo valuti 35, quanto valuti Tevez e Aguero?

Advertisment