Menu Chiudi

Pepito Rossi raggiungerà i compagni venerdì sera. Guarda caso?

Signori, domani leggerete sul Corriere dello Sport di un volo rimandato. Di un biglietto aereo strappato e di un checkin non completato.

Advertisment

Pepito Rossi ha disdetto all’ultimo la partenza per la Spagna dove lo aspettava un altro volo per condurlo al ritiro del Villareal coi suoi compagni. Invece l’aereo non lo prenderà. Ufficialmente la squadra dalla maglia gialla gli ha concesso ulteriori due giorni di riposo, praticamente Giuseppe Rossi è a un passo dalla Juve.

La svolta sarebbe da ricondurre alle pressioni di Marotta su Felipe Melo e la mediazione di Pastorello in Spagna per far sì che il Villareal accetti Melo nell’affare Pepito Rossi.

Advertisment

Venerdì è prevista la consegna ufficiale dell’offerta bianconera da parte dell’agente dell’italiano che difficilmente verrà rifiutata. Le indiscrezioni parlano di un affare di complessivi 30 milioni di euro, ripartiti probabilmente in 20 milioni cash più 10 milioni che è la valutazione di Melo.

Se così fosse la Juve metterebbe a segno un colpo eccezionale. A soli 23 anni si sarebbe infatti garantita l’attaccante di maggiore prospettiva italiana, capace forse di raccogliere la pesante eredità di Del Piero.

Tatticamente, rimandando a un’altra punta questo discorso e quando l’affare sarà ufficializzato, Giuseppe Rossi si sposa alla perfezione con Alessandro Matri, fungendo da seconda punta e costringendo, però, Quagliarella ad allargarsi sulla sinistra. E’ un’idea che può stare in piedi?

Infine, visto il budget bianconero, è chiaro come le eventuali cessioni porterebbero i necessari soldi in cassa per ulteriori due colpi: un esterno sinistro e un mediano (qualora partisse Sissoko) o un centrale difensivo (qualora venisse ceduto Sorensen).

Advertisment