Menu Chiudi

Polizia e Carabinieri davanti la FIGC: di cosa hanno paura?

Uomini liberi in un paese libero? Assolutamente no: chi si trincera dietro le forze dell’ordine è solitamente un uomo non libero. E poiché queste persone trincerate rappresentato le Istituzioni (sebbene calcistiche) di un paese, anche il paese è non libero.

Advertisment

E’ la tristezza dell’Italia odierna. Quella di Abete e di Moratti, di Berlusconi e di Tronchetti Provera.

La motivazione ufficiale è la seguente:

La sede della Federcalcio, dove oggi si riunisce il Consiglio federale per decidere sullo Scudetto 2006 – assegnato a tavolino all’Inter ma da settimane oggetto di polemiche – è presidiata da questa mattina da polizia e carabinieri. Il timore è di proteste soprattutto dei tifosi della Juventus, che ha presentato un esposto chiedendo la revoca del titolo, decisa per le vicende di Calciopoli.

Vergogna. Questi signori hanno scambiato la dialettica di chi si sente forte delle proprie motivazioni comprovate da fatti accertati in Tribunale… con la violenza dimostrata proprio dalla FIGC appena 5 anni fa. Violenza patita da quelli che oggi vengono fatti passare per dei teppisti, per dei violentatori della libertà, per dei terroristi con bandiera e maglia dei propri idoli bianconeri.

Cara FIGC e cari membri oggi riuniti… MI FATE SCHIFO!

Mi fate schifo perché mi sento trattato come una bestia, e ancora di più preso per il culo.

Sapete cosa è il confronto? Sapete cosa significa dialogare e tentare di capire realmente fatti così da prendere le migliori decisioni possibili?

Advertisment

No, voi sapete solo mendicare poltrone e potere da chi il potere lo detiene a forza di politica e soldi. E politica e soldi vengono per esempio dal petrolio o dai telefoni, dalla comunicazione e dall’imprenditoria.

Cara FIGC e cari membri oggi riuniti… MI FATE SCHIFO!

Mi fate schifo perché non posso pensare che 27 onorevoli persone siano così impaurite da un popolo che si sente truffato e che ha ampiamente dimostrato questa teoria che giornali e bar vogliono far passare per assurda. Perché è assurdo anche solo credere che siete INCAPACI di decidere. Perché qui qualcuno dovrà decidere: se non voi… si passerà a Strasburgo e di sicuro là camoniette e polizia non ostacoleranno la libertà di milioni di tifosi armati di documenti, di intercettazioni, di telefonini e nulla più di questo.

Forse armati di tablet (come il sottoscritto) o di netbook (come molti altri intenti a testimoniare questa giornata della vergogna!).

Non vedo pistole, non vedo bombe, non vedo coltelli. Vedo solo gente che ha perso la dignità di cittadino civile. Vedo solo gente angosciata per l’assenza di un briciolo di moralità in persone che dovrebbero garantirla.

Cara FIGC e cari membri oggi riuniti… MI FATE SCHIFO perché siete voi a istigare, e spero vivamente che non capiti nulla, la violenza di cui avete paura. Perché? Mi domando perché questo vostro atteggiamento?

In realtà la risposta ce l’ho: si chiama RIMORSO DI COSCIENZA, la consapevolezza di essere stati scoperti, sbeffeggiati con fatti e prove inoppugnabili. Si chiama VIGLIACCHERIA, si chiama PERDITA DI DIGNITA’.

E io una Istituzione così compromessa non posso accettarla.

Senza alcun rispetto… un vero tifoso di calcio. Dunque, un tifoso bianconero!

Advertisment