Menu Chiudi

Prima di Parma-Juventus – Conferenza di Conte e Convocazioni [video]

Il solito Conte. Addirittura, visto che non ci sono grandi argomenti per attaccarlo, si tira in ballo il suo essere arrogante e indisponente. Per fortuna ci sono i video, altrimenti qualcuno potrebbe pure cascarci.

Advertisment

Preciso e perentorio, sobrio, molto pacato. Le cose giuste al momento giusto, le parole pesate, gli aggettivi disseminati là dove devono andare. E’ questo Conte, a differenza di molti altri squallidi personaggi.

Pressione? La Juve è abituata alla pressione, è abituata pure a sorbirsi i trucchetti di chi in campo non riesce a correrle dietro ormai da oltre 110 anni. E’ così, è una perversione italiana: abbatti la Juve, per fortuna stiamo resistendo e rispondendo colpo su colpo. In campo, dote assai rara in questo strano calcio italiano.

Antonio Conte ne chiama 21. Difesa al completo con Bonucci, Barzagli Chiellini, poi Lichtsteiner, Caceres e De Ceglie. C’è posto per 4 di questi, visto che il favorito a sinistra sembra essere Estigarribia, con Lichtsteiner a destra.

Advertisment

La sorpresa è Elia: andrà in panca, forse per lui uno spezzone, ma sono solo voci di corridoio. Dipende da come si metterà il match. In realtà, ancora una voce che rimbalza da Torino, Conte sembra propendere per il suo utilizzo domenica contro il Catania: scherzi del destino, quella sana voglia di modificare il normale corso della vita. Elia giocò a Catania all’andata, poi più nulla. Sarebbe coronare una sorta di punizione? Non è fuoriuscito nulla dalle stanze di Vinovo, ma è impossibile che fra Conte e Elia non siano volati gli sganassoni per aver dovuto rinunciare a 4 mesi di vita agonistica. Non credo allo studio tattico, né a quello della lingua. In fondo Vidal e Caceres non parlavano e non parlano l’italiano. Anche questo è un punto di forza di questa Juve: tutto si chiude dentro lo spogliatoio, il gossip lo lasciamo agli altri.

La non sorpresa è Krasic: fuori dalla convocazione. Se non accetterà il trasferimento allo Zenit starà molto tempo a casa.

In attacco due maglie per 5 facce: i favoriti sono Vucinic e Matri.

Buona visione!

Advertisment