Menu Chiudi

Pure per gli Arabi sono sempre 29

Khaled Al ha così parlato, esprimendosi come uno juventino vero, uno di quelli che ha forse capito per intero la farsa che si è consumata ai danni della Juventus.

Advertisment

Queste le sue parole:

Advertisment

Vogliamo che la società esibisca sulla maglia la terza stella se a maggio vinceremo lo scudetto. Nessuno può impedire al presidente Agnelli di farlo, la Federazione italiana non ha alcun potere in proposito. Il segnale sarebbe forte e chiaro. Per i milioni di tifosi che la Juve ha in Italia, nel mondo e soprattutto qui in Arabia Saudita. Da quando il grande Zinedine Zidane , un arabo come noi, ha indossato la gloriosa maglia bianconera, tutti i tifosi di calcio dell’Islam hanno la Juventus nel cuore…

Ogni commento mi sembra davvero superfluo. Un grazie a Khaled Al che ha pure contribuito a smistare in Arabia cartoncini bianconeri col numero 29: cosa avrà voluto ricordare?

Advertisment