Menu Chiudi

Ripetiamo la partita?

Ripetiamo la partita? Da Mazzarri a Pulvirenti c’è la richiesta di rigiocare la partita. Volentieri, ma partiamo con 11 contro 10 visto il pugno di Spolli a Pogba, che dice il presidente del Catania? Magari anche in 11 contro 9 visto Legrottaglie su Giovinco lanciato a rete, che dice Pulvirenti?

Advertisment

L’ilarità di questo paese è molto divertente, oltre che sconcertante. Si chiede di ripetere Catania-Juve, ma non Inter-Catania o Napoli-Chievo: perché?

Advertisment

Perché la Juve è tornata ormai da 14 mesi, è tornata e la sensazione palese è che non se ne andrà più per molti anni, anche vedendo il triste avversario che ogni domanica è costretta ad affrontarla. Triste avversario dal punto di vista tecnico e morale. Le proteste cominciano già la settimana precedente e perdurano durante tutto il match. Si protesta perfino per un fallo a centrocampo, si protesta per i calci d’angolo (non quelli non concessi ovviamente) e la goduria dei tifosi bianconeri aumenta.

Aumenta la goduria perché è la dimostrazione della forza dirompente della creatura di Antonio Conte. Così l’allenatore cacciato durante la gara diventa un deficit per la squadra che subisce questa espulsione, mentre poi gli stessi opinionisti dicono che Conte è favorito a vedere le partite dalla tribuna “tanto non conta niente”. Un doppiopesismo e un equilibrismo da brividi, tutto italiano. E allora via… si gode ancora di più.

 

Advertisment