Menu Chiudi

Risposta a Nando Dalla Chiesa: chiedere scusa per cosa?

Nando Dalla Chiesa è un ex senatore della Repubblica Italiana. E’ un ex docente universitario. E’ un ex deputato della Repubblica Italiana. E’ tutto questo, tranne che obiettivo. Ma in questo Paese questo è un vizio di pochi.

Advertisment

A proposito di Juve e di Calciopoli dice:

Sarebbe bello però se la Juve chiedesse scusa, non sarebbe male se dicesse: “Abbiamo fatto una figuraccia, chiediamo scusa”.

Chiedere scusa? Forse sì, ha ragione. Provo io a chiedere scusa:

  1. chiediamo scusa se in tutti i  processi finora svolti la Juve è sempre stata giudicata innocente, nonostante qualche mandrillo (leggi giornalista) prova a confondere le carte;
  2. chiediamo scusa se siamo stati gli unici finora ad andare a processo, mentre altre società, su basi ben più gravi, si sono salvate grazie ad amicizie potenti e loschi traffici politici;
  3. chiediamo scusa se ci siamo fatti massacrare ingiustamente nel 2006, per volere e piacere di un petroliere incapace di vincere sul campo;
  4. chiediamo scusa per il fatto che il legale della famiglia (con la “f” minuscola) non ha difeso la Juve in quel fantoccio processo del 2006;
  5. chiediamo scusa se abbiamo impiegato 5 anni a rimettere in ordine gli affari di famiglia e se solo ora Andrea Agnelli sta cominciando la difesa di una storia che in Italia non eguali;
  6. chiediamo scusa se abbiamo intrapreso un cammino di crescita globale a livello tecnico e societario;
  7. chiediamo scusa se abbiamo costruito il primo stadio italiano di proprietà, di quelle proporzioni e di quel blasone, fiore all’occhiello dell’Italia in Europa.

Noi chiediamo umilmente scusa di tutto questo a patto però che certa gente, d’ora in avanti, tenga la bocca chiusa. In questo periodo difficile per il popolo italiano servono idee, servono azioni concrete, e non servono di certo stronzate come questa!

Advertisment

Il dubbio che mi assale è soprattutto il seguente, e mi è viene ogni volta che sento queste parole, sempre pronunciate da Dalla Chiesa:

Aggiungo che non sarebbe male se ognuno, per quanto di grande o di piccolo ha fatto di male in quegli anni, chiedesse scusa.

Non so voi, ma io leggo un’atto di accusa a se stesso e soprattutto a tutte le società che hanno scatenato Farsopoli. Ma come? Ma non era la Juve l’unica colpevole? Cos’é, il dibattimento ha dato così fastidio tanto da indurre al silenzio?

Oppure l’ex membro del Parlamento Italiano pensa che basta adesso una “scusa” per pulire via tutto lo schifo di questi anni?

La tristezza si moltiplica, lo sdegno verso chi indebitamente ha ricoperto incarichi ufficiali e di tanta importanza in questo Paese, nel mio Paese, è talmente grande che verrebbe voglia di fuggire. Ma è una soddisfazione che non possiamo dare a simili personaggi.

Senza alcun rispetto, un povero cittadino italiano.

Advertisment