Menu Chiudi

Scusa Letizia, ho letto bene?

Il Criscitiello di SportItalia è uno dei miei preferiti: sempre tonico, sempre informato, pacato o ironico quando serve, ci sa fare con gli ospiti, anche quelli di un certo prestigio. E’ il direttore di TuttoMercatoWeb, un interessante sito che parla di calciomercato, e in redazione c’è un giovane giornalista di nome Letizia che ho visto spesso nei servizi di SportItalia. Però a tutto c’è un limite. E’ di oggi infatti il suo editoriale titolato “Milan-Juve, quante trattative“. Il che potrebbe essere interessante, cioè qualche passaggio a Torino e qualche passaggio a Milano. Il problema è il contenuto che qui scrivo a mo’ di elenco, con relativo mio commento:

Advertisment

Advertisment

  • Marco Storari alla Juve per 4,5mln di euro [l'operazione va letta in funzione Buffon: mancherà per 4 mesi e c'è bisogno di un vice Buffon che se la giochi con Manninger. Operazione che io non approvo, ma i recenti sei mesi a Genova darebbero ragione a Del Neri e Marotta. Speriamo bene];
  • la Juve ha cercato Luca Antonini, il terzino sinistro del Milan che con Leonardo ha disputato un soddisfacente campionato [il problema è la sua somiglianza con De Ceglie: entrambi non hanno mai convinto del tutto, quindi non capisco perché prendere un doppione];
  • scambio Huntelaar-Amauri [c'è un problema d'età e mi pare di ricordare pure di ingaggio a sfavore rossonero. Inoltre c'è da capire la valutazione di entrambi, sensibilmente scesa rispettivamente dai 16mln di euro e dai 23mln di euro. Probabilmente è l'unico scambio che farei fra quelli sognati da Letizia];
  • scambio Oddo-De Ceglie [detto questo credo bisognerebbe revocare il tesserino di giornalista di Letizia. Oddo è un parrucchiere di anni 35 che non gioca più già dal 2005, mentre De Ceglie è un giovanotto di anni 23 che sulla fascia può ancora crescere e che finora è stato utilizzato poche volte. Uno è destro, Oddo, l'altro è sinistro, Paolino. Anche qui non capisco il senso dell'operazione, né tecnico né economico e qualora andasse in porto il popolo bianconero straccerebbe la bandiera per dedicarsi al cricket o alla pelota];
  • scambio Jankulovski-Camoranesi [qui cercherò di omettere le parolacce che mi sono venute in mente: come si fa a pensare a una cosa del genere. Uno è un centrocampista eclettico che se sta bene fa, come ha sempre fatto, la differenza. L'altro è un ex giocatore più congeniale a fare il fluidificante di difesa. Nonostante l'età trovo difficile capire la valutazione di entrambi];
  • scambio Poulsen-Bonera [anche questa non la capisco, tranne per il fatto che al Milan Poulsen vedrebbe la strada chiusa da Gattuso, non certo il miglior amico del danese: stesso ruolo, stessa età di Ringhio. Bonera alla Juve poteva arrivare molti anni fa via Parma, ma Moggi lo scartò reputandolo di secondo livello rispetto perfino al croato Kovac: grazie, mi fido di Lucianone];
  • prestito con diritto di riscatto di Melo, dalla Juve al Milan [probabilmente è la cazzata massima di questo editoriale, con tutto il rispetto e la stima per Letizia. Il brasiliano fu pagato 25mln di euro e se vuole può tornare a giocare a grandi livelli, proprio in un centrocampo che lo vedrebbe protagonista perché nello schema di Del Neri servono due mastini di grande fisico e fisicità, proprio come Melo o Sissoko. Se la Juve si priverà del brasiliano lo farà solo per soldi o per un ottimo scambio, ma all'estero: noi non vogliamo un caso Davids, come a Milano ricordano bene].

Letto questo mi ritrovo a rivalutare enormemente certi editoriali di Tuttosport e certi titoloni che durante l’estate accompagnano e alimentano i sogni bianconeri. Almeno so che Tuttosport deve vendere copie e le spara grosse, non me l’aspettavo dalla redazione di TuttoMercatoWeb. Quando la cazzata è grossa va segnalata. Pur con stima e affetto!

Advertisment