Tevez ha indicato la via: tocca alla squadra percorrerla. A partire da Antonio Conte che, giustamente o meno, schiererà parecchie seconde linee.

Advertisment

Stasera ci sarà l’Avellino di scena allo Juventus Stadium. Obiettivo: superare il turno e provare a non farsi scappare un trofeo che è alla portata dei bianconeri.

Advertisment

Qualche sorpresa di formazione è attesa. Un po’ per far riposare qualcuno, un po’ perché è giusto concedere il turno di gloria a chi ha trovato poco spazio. Ma occhio alle insidie. Non saranno più permessi cali di concentrazione e brutte figure. Anche Copenaghen e Galatasaray erano, sulla carta, più deboli della Juve.

Questo mentre impazza il calciomercato, il calcioscommesse e su Farsopoli si è segnata un’altra tappa di dolorosa ammissione che in Italia la Giustizia è morta e sepolta e viene usata per scopi del tutto personali.

Advertisment