Menu Chiudi

Sissoko si congeda dalla Juventus: fuori uno!

E’ arrivato sorridente, occhiali da sole e l’aria di chi è sicuro.

Advertisment

Solo che la sicurezza non è quella che si aspettava Conte. L’allenatore bianconero vorrebbe puntare su Momo perché è il profilo di mediano che serve accanto a Pirlo, ma il maliano ha intenzioni di segno contrario.

Sissoko partirà. Probabilmente per il ritiro juventino, ma alla prima offerta decente farà la valigia e saluterà.

Advertisment

Unica intuizione di Ranieri, Sissoko è arrivato alla Juve nel 2008, durante la campagna acquisti invernale. Squadra di provenienza: Liverpool. Costo del cartellino: 11 milioni di euro. Difficilmente recuperabili, anche se le rate sono già state pagate per intero. Sei mesi da incorniciare, coincisi con un finale di campionato stratosferico di Del Piero, Trezeguet (capocannoniere e vice) e compagni. Sostanza e quantità, quantità e sostanza. Corsa e generosità che lo hanno subito eletto a beniamino dei tifosi. Che fino all’anno scorso lo hanno difeso. Poi, però l’arrivo di Del Neri, i problemi fisici e i 24 milioni di euro spesi per Felipe Melo gli hanno fatto perdere posti nella gerarchia del centrocampo bianconero.

Sissoko perciò è quel tipo di giocatore che alla Juve serve, ma se andrà. Al miglior offerente, cioè Spagna o un ritorno in Francia.

Fuori uno. Dopo di lui mollerà Felipe Melo e quindi Marotta potrà ingaggiare Vidal che, a oggi, è certamente l’indiziato numero uno per il centrocampo.

Buona fortuna Momo!

Advertisment