Menu Chiudi

Spionaggio contro la Juve. E ora che succede?

Sto studiando le carte e non avete idea di quanti sono i trucchi, sporchi e incivili, che permetteranno ai soliti noti di farla franca, scampando qualunque tipo di punizione. Nel frattempo a molta gente hanno rovinato la vita, ma questo in Italia è quasi un merito.

Advertisment

Oggi noto con piacere che nessun giornale ha trattato la vicenda. E io preferisco tacere: la tristezza è davvero tanta e io in questo Paese non mi riconosco più.

Advertisment

Lascio la parola al Prof. Guido Vaciago:

Nel silenzio della prescrizione della improcedibilità, la rumorosa deposizione della Plateo squarcia il velo su nuovi scenari, in cui si possono forse trovare risposte finora sfuggite. Perché l’inchiesta di Narducci e Beatrice presenta delle inquietanti analogie con quella privata rivelata dalla Plateo. A partire dai soggetti i cui telefoni vengono messi sotto controllo, per finire con le teorie investigative (ammonizioni mirate, contatti con i designatori, la figura di De Santis). Perché appare sempre più chiaro che la Juventus è oggetto di indagini (solo alcune legali) da molto prima del 2004. E perché, infine, è davvero difficile sostenere oggi che il grande imbroglio di Calciopoli sia quello che ci hanno raccontato nel 2006.

Advertisment