Menu Chiudi

Tag: conferenza-stampa

Niente conferenza stampa prima del Pescara: bene così!

Alessio non presterà voce anche questa volta. Né Alessio né altri. La Juve dovrebbe annullare la conferenza stampa prima del Pescara e continuare così a rispondere, col silenzio assordante, alle vigliaccate che provengono dagli organi di stampa e in particolare Gazzetta e La Stampa. Vergogna!

Advertisment

Advertisment

Da Bramardo al giornalista torinese che hanno esultato al gol del Chelsea agli articoli sempre molto viziosi che ogni giorno si leggono sui vari giornalacci. Davvero un punto molto basso per l’Italia dei professionisti dell’informazione cui la Juve non presterà la propria immagine.

Questo atteggiamento mi trova completamente d’accordo, ma bisogna perseverare e soprattutto rincarare la dose. Per esempio il passo perfetto successivo a questo è il non prestare giocatori alla Nazionale. Abbiamo troppo bisogno dei nostri ragazzi per giorno 20 novembre e per ogni altro giorno in cui la Juve scenderà in campo. Che vincano da soli quelli della FIGC.

Advertisment

Juve: conferenza stampa annullata. Questo sì che è parlare

A calciomercato.come, la testata online diretta da Xavier Jacobelli, si chiedono quale sia il rispetto verso i tifosi e i giornalisti. Questa semplice domanda scatena il Bin Laden che è in me.

Advertisment

La Juve annulla ancora la conferenza stampa. Già accaduto qualche giorno prima della sfida al Bologna e dopo i vergognosi attacchi post Catania. La Juve non gode di alcun rispetto sulla carta stampata né sulle TV e allora fa benissimo a non concedere la propria voce a un brutto e sporco gioco e cioè quello dei servi che scrivono e che parlano. Basta così, ora è il momento di continuare questi silenzi a oltranza.

Advertisment

Dove è e quale sarebbe il rispetto inverso, chiediamo noi a calciomercato.com? Che razza di rispetto è quello di inventarsi domenica dopo domenica bufale grosse quanto una casa pur di cercare di danneggiare l’ambiente juventino tutto? Fa bene Agnelli e la Juve a non prestare la voce e farebbe ancora di più bene se evitasse pure di prestare giocatori alla Nazionale Italiana.

FIGC, carta straccia e TV sono i nostri peggiori nemici: chi dovrebbe difendere l’oggettività dei fatti la violenta costantemente, frutto di un tifo sfrenato e insensato che acceca la vista, apre i portafogli, cancella le coscienze e produce vaccate in quantità industriale.

Caro direttore, cari direttori e giornalisti… mo’ giocate da soli. A noi tifosi basta vedere la Juve di Antonio Conte in campo, la Juve di Marotta giocare a calcio, la Juve di Agnelli battere ogni tipo di record. Avanti così, in silenzio, pedalando forte, più forte di tutti. Veniteci dietro se siete capaci.

Advertisment

Conferenza stampa di Antonio Conte pre Lecce-Juventus [video]

E’ un Antonio Conte ancora calmo: incredibile l’autocontrollo di un uomo che veniva descritto con ben altri termini.

Advertisment

Ha difeso l’acquisto di Borriello, lasciando trasparire che è anche uno stimolo per quanti oggi hanno tirato la carretta (leggi Quagliarella e Matri) e può essere certamente un’arma in più.

Ha difeso Matri “già a quota 6, e quest’anno chiuderà ancora in doppia cifra: molto importante per una squadra ambiziosa”.

Advertisment

Ha difeso il proprio lavoro: “guardo sempre le prestazioni, i numeri vengono di conseguenza”. Bene, Mister, adesso questi numeri continuiamo a migliorarli.

Buona visione e vi ricordo ancora che su Twitter IoJuventino racconterà l’intera partita, minuto dopo minuto: sintonizzatevi sull’hashtag #LecJuv

Advertisment

Juventus-Novara Conferenza pre-gara di Antonio Conte [video]

Abbottonato, con qualche uscita sorprendente.

Advertisment

Tipo quella che conduce ai titolari che saranno assenti domani: è la prima volta che usa questo termine, anche se poi lo corregge aggiungendo l’aggettivo “presunti”. E domani mancheranno Vucinic, Vidal, Bonucci.

Il Novara sarà coperto, dunque probabile spazio (“è un suggerimento che vi do”) a due attaccanti. Del Piero favorito su Quagliarella.

Advertisment

Giaccherini dovrebbe occupare la fascia sinistra in un centrocampo a tre con Pirlo e Marchisio.

Inutile dire che la Juve è chiamata a una vittoria dopo il mezzo passo falso contro la Roma.

Advertisment

Roma-Juventus Conferenza stampa pre-gara di Antonio Conte [video]

Molto divertito, tante risate fra domanda e risposta. Segno di una tranquillità a questo punto imbarazzante, figlia sicuramente del suo passato juventino. Un passato che ora torna prepotentemente in auge per la maniera di gestire tutto: situazione, gruppo, occasioni, conferenze, rapporto con i giornalisti prima e dopo le partite.

Advertisment

E’ un Conte che ha speso belle parole per Elia e Krasic, facendo un po’ capire che ci sta lavorando su, magari con l’intenzione di provare a recuperarli, anche se l’olandese pare aver cominciato a imboccare la strada della ripresa.

Advertisment

Ha speso parole di elogio soprattutto per Giaccherini e Conte sa benissimo quanto sono importanti i cosidetti gregari, quelli che quando ce n’é di bisogno corrono per tutti, corrono per tre e magari risolvono pure i problemi. Se parlo di gregario alla Juve mi viene in mente sempre Zalayeta: un attaccante che più volte ha praticamente salvato Lippi e la Juve e perfino Capello dai guai. Uno che non ha mai parlato, uno che stava sempre tranquillo in panchina e dava tutto nelle poche occasioni in cui è stato chiamato in causa.

Advertisment

Antonio Conte prima di Lazio-Juve: conferenza stampa integrale [video]

Il solito Antonio Conte: qualche sorrisino, qualche anticipazione.

Advertisment

Di certo c’è che il campionato non finisce con Lazio e Napoli. Semmai inizia con queste due formazioni.

Advertisment

Buona visione a tutti i fratelli bianconeri.

Advertisment

Conferenza stampa di Antonio Conte prima di Juventus-Fiorentina [video]

Quando lo sento parlare, specie oggi, capisco perché la Juve lo ha scelto.

Advertisment

Ha finalmente giustificato, in modo coraggioso, ogni scelta compiuta. Ha parlato senza il filtro del “non dire certe cose”. Non si è mai nascosto e ha ricordato un paio di punti importanti:

Advertisment

  1. la Juve deve tornare a essere Vera Juve. Ancora non lo è, ogni tanto lo dimentichiamo!
  2. fare gruppo, richiamare all’ordine certi tifosi facinorosi che vogliono il male della Juve e non certo il bene con certe critiche, forse giuste nei contenuti, ma sbagliate nei toni!
  3. l’allenatore è lui: punto! A me questo basta, anche perché stavolta ha dato risposte più che convincenti e condivisibili (su Krasic e Chiellini, sui nuovi arrivati e su Del Piero)!

Buona ascolto.

Prima parte della conferenza stampa

Seconda parte della conferenza stampa

Advertisment