Menu Chiudi

Tag: gea world

Juventus-Sampdoria e le fesserie di chi non vince

Conte regala sempre titoli di grande impatto. Stavolta tocca a chi non vince, reo di inanellare una serie infinita di fesserie. In realtà il tecnico allude ai lamenti, alle false giustificazioni della mamma per nascondere lo strapotere della sua squadra.

Advertisment

Si prende i meriti, Conte, e fa bene. E vuol prendersi tutto ciò che resta in campionato. Stasera nessun turonver in vista della sfida delicata di martedì in Coppa Italia. Scendono in campo i migliori, e chi sta più in forma. Con un occhio al mercato.

Advertisment

Ammonisce chi pensa che il campionato è finito, anche se sa benissimo che può perderlo solo la Juve. Ammonisce nel ritenere arrese Roma e Napoli che “sul mercato si sono ancora di più rinforzate, nonostante stiano viaggiando a ritmi impressionanti”. Sembra, quindi, chiedere qualcosa a Marotta. E non a torto.

Per attaccare il doppio impegno campionato-Europa serve qualche rinforzo. Specie sulla fascia, specie sulla sinistra, se a destra Pepe è ormai quasi completamente recuperato. Non i Nani e nemmeno forse i Menez, anche se servirebbero proprio questi nomi.

E nella settimana in cui si sono consumate pagine e pagine di elogi per la Juve, l’assoluzione di Luciano Moggi per gli affari della Gea è passata in sordina, nascosta a pagina 34 o nemmeno letta al telegiornale, anche velocemente, anche sottovoce. Un peccato, perché un altro puzzle della stronzata chiamata Calciopoli è tornato al suo posto.

Advertisment

Assolti i Moggi da associazione a delinquere: sempre più Farsopoli

Nel silenzio più totale delle TV e dei giornali i Moggi segnano una nuova assoluzione. Riguarda il Processo Gea World e riguarda la famigerata quanto assurda “associazione a delinquere” mai provata in nessun processo. In realtà un’associazione a delinquere esisteva, ma coi colori rossonerazzurri che però in Italia non possono essere toccati.

Advertisment

Con i Moggi pure Zavaglia viene assolto. Resta tuttavia in piedi l’accusa di violenza privata: non vi descriviamo nemmeno il caso per il senso di dignità che pervade la nostra redazione. Vi basti sapere che tale violenza riguarda un paio di trattative portate avanti da Alessandro Moggi su Blasi, Zeytulaev e Boudianski.

Advertisment

Eppure su queste false accuse si basò Farsopoli. Solo che oggi nessuno punta più il riflettore su questa storia. La distruzione sistematica del castello accusatorio non lo racconta mai nessuno e così sembra passare la tesi che la Juve fu veramente colpevole. Di cosa non si sa, a meno di considerare la vittoria sul campo una sorta di colpa!

Dulcis in fundo… facciamo gli auguri ad Alessandro Moggi che in questi giorni ha (ri)dato vita alla Gea World. Come dire: quello che serviva fare è stato fatto, ora alcune tessere ritornano in gioco come se nulla fosse accaduto. Di fatto ci sono solo due persone che non sono più ritornate al loro posto: volete che faccia i nomi?

Advertisment