Khaled Al ha così parlato, esprimendosi come uno juventino vero, uno di quelli che ha forse capito per intero la farsa che si è consumata ai danni della Juventus.

Advertisment

Queste le sue parole:

Advertisment

Vogliamo che la società esibisca sulla maglia la terza stella se a maggio vinceremo lo scudetto. Nessuno può impedire al presidente Agnelli di farlo, la Federazione italiana non ha alcun potere in proposito. Il segnale sarebbe forte e chiaro. Per i milioni di tifosi che la Juve ha in Italia, nel mondo e soprattutto qui in Arabia Saudita. Da quando il grande Zinedine Zidane , un arabo come noi, ha indossato la gloriosa maglia bianconera, tutti i tifosi di calcio dell’Islam hanno la Juventus nel cuore…

Ogni commento mi sembra davvero superfluo. Un grazie a Khaled Al che ha pure contribuito a smistare in Arabia cartoncini bianconeri col numero 29: cosa avrà voluto ricordare?

Advertisment