Chissà perché in Italia, se e solo se stai da una certa parte, ti è concesso di dire tutto, pure le banalità più atroci o le scemenze più sonore. A Milano hanno i migliori interpreti in quanto a ipocrisia. Del tipo che l’inter ora è costretta a combattere gli spioni di Stramaccioni, facendo passare fra l’altro Stramaccioni come uno stratega della tattica. Del tipo che Allegri imputa ai milioncini della Juve il primato in classifica. Non già gli schemi, questi sì studiati a tavola, di Conte e la carica di Conte e la tecnica sopraffina di certi interpreti bianconeri e la capacità di mandare in gol 20 uomini nello scorso campionato e la qualità del gioco espresso, no… i milioncini.

Advertisment

Forse Allegri non lo sa, ma la società in cui milita conosce molto bene bilanci appesantiti da acquisti di un certo tipo. Vagonate di miliardi delle vecchie lire per costruire la squadra che fu data in mano a Sacchi e stessi faraonici investimenti per il Milan di Capello. Poi, venuti a mancare i milioncini di Berlusconi, Galliani non ha più saputo sfornare un grande Milan. Anche per questo Berlusconi cercò di portare in rossonero Giraudo e Moggi.

Advertisment

Allegri, proprio lui, dovrebbe sapere che Ibra a Milano percepiva un ingaggio col quale a Torino pagano circa 4/5 giocatori fra quelli titolari nella Juve di Conte. Forse Allegri non lo sa, ma Vidal è stato acquistato alla metà di Pato, mentre Marchisio è stato prodotto in casa come Giovinco (costato, alla fine, solo una manciata di milioni) e per Vucinic sono bastati 14 milioncini, mentre le altre operazioni sono state eseguite col solito schema del riscatto fissato in rate annuali. Schema che Galliani conosce. Purtroppo a Marotta manca un maggiordomo come Preziosi, ma sinceramente ci affidiamo al talento di Paratici che da Manchester ha portato un certo Pogba alla cifra di poco più di 1 milione di euro.

Sottolineiamo, e ci teniamo veramente, come i milioncini della Juve sono tutti certificati, mentre ci sarebbe tanto da scrivere sulle plusvalenze fittizie di Galliani e per le quali non ha mai pagato. E chiudiamo con un solo nome: Gianluigi Lentini. Per caso il signor Allegri sa come fu acquistato questo giocatore?

Advertisment