Menu Chiudi

Tag: malaga

Quale squadra vorresti incontrare ai quarti di Champions? [SONDAGGIO]

Ci siamo. Ormai ci siamo. Domani conosceremo l’avversaria dei Quarti di Finale della Champions.

Advertisment

La Juve manca da tanto tempo dai quarti. Fu Capello: Liverpool e poi Arsenal. Due inglesi. Stavolta di inglesi non ce ne saranno. Successe pure nel 1996: l’Inghilterra non presentava formazioni ai quarti di finale della Coppa dei Campioni.

Una delle sette palline verrà abbinata alla Juve. Sì, ma quale sarebbe da preferire? Ci sono due versioni nei bar italiani.

La prima vuole un sorteggio di grande impatto. Meglio affrontare subito un top club. Tipo un Real Madrid o un Barcellona o un Bayern Monaco. Sono forse le tre formazioni più blasonate, e oggettivamente le più pericolose.

A me in realtà Mourinho non fa paura, almeno sul campo. Certo le sue influenze e conoscenze arbitrali sono da temere, ma per il resto il Real è attaccabile.

Advertisment

Io eviterei piuttosto il Borussia Dortmund. I gialloneri mi sembrano veramente molto ben attrezzati. Il loro allenatore inoltre meriterebbe una menzione per il lavoro fin qui svolto. Anche se abbiamo un debito contro il Borussia.

La seconda versione è riferita a un sorteggio più leggero. Attenti al trucco, però. Snejder e Drogba, Isco e l’Ingegnere non sono avversari semplici. Così come non lo è il PSG che comunque può contare su tante individualità, ma nessun gruppo.

Vale comunque un concetto: chiunque arrivi troverà una Juve preparata. E affamata. Come lo è Conte.

Parola a voi: quale squadra vorreste incontrare ai quarti di Champions?

[poll id="28"]

Advertisment

Lucio alla Juve? Almeno Cannavaro lo avevamo pagato

E’ una di quelle cose che ti fanno capire perché il tifoso juventino ha goduto come poche volte nella vita: Carini, un secondo portiere, scambiato con Fabio Cannavaro, poi diventato campione del mondo e Pallone d’Oro. Almeno Cannavaro lo avevamo pagato!!!

Advertisment

E ora la storia si ripete con Lucio. Il difensore brasiliano ci sta pensando, ma il finale dovrebbe essere scontato. Perché le alternative non sono parimenti importanti e stimolanti come l’avventura bianconera: il Malaga offre tanti soldi, ma zero prospettive; il Fenerbache un campionato davvero inferiore a quello nostro.

Proviamo a ricostruire una storia mal raccontata, perché credere che la Juve sappia della risoluzione di Lucio soltanto ieri sera è una bugia bella e buona. Marotta e Paratici hanno lavorato sotto traccia, facendosi vedere addirittura a Varsavia (per visionare chi? Hummels?) e avanzando un mezzo discorso per Bruno Alves (che costava o il cartellino di Pepe o 6/8 milioni di euro). Lucio invece arriva gratis, dopo che il Fenerbache lo stava per ufficializzare. Cosa ha fatto saltare quella trattativa? Ufficialmente l’affare è saltato perché l’Inter aveva problemi a riconoscere una buonuscita al giocatore. Una differenza di poche centinaia di migliaia di euro. Mentre adesso Lucio ha risolto consensualmente il suo rapporto con Moratti chiedendo zero euro. Così l’Inter lo ha accontentato, senza mettere una clausola particolare, senza chiedere nemmeno le intenzioni.

Advertisment

E’ probabile che Marotta si sia mosso qualche giorno fa, ed è probabile che ci sia proprio Marotta dietro alla trattativa saltata coi turchi. Biennale a 2 milioni di euro, in un reparto che vanta già Bonucci, Chiellini e Barzagli, in un anno molto particolare. Ci sarà spazio per Lucio, se accetterà l’offerta della Juve, e ci sarà proprio bisogno della sua esperienza in campo internazionale o in Serie A quando qualcuno là in mezzo dovrà tirare il fiato.

Lucio alla Juve a costo zero significa risparmiare un po’ di soldi ora destinati alla fascia sinistra (Kolarov?) e al famoso top player. In un secondo tempo proveremo a capirne di più sulla vicenda Dzeko.

Nel nostro modo di pensare questa operazione assomiglia a quella che portò Vierchwood a Torino nel 1995. Stessa età, 34 anni, stesso tipo di esperienza… gradiremmo uno stesso finale di stagione.

Advertisment