A rivedere le immagini finali di Juventus-Siena c’è un dettaglio che mi era sfuggito e che assolutamente è disgustoso. Mai come quest’anno la Juventus ha dato ampia dimostrazione di anti-juventinità. Troppe persone letteralmente se ne fottono della maglia privilegiando propri interessi. Fra questi Fabio Cannavaro, sorridente e rilassato, addirittura contento per Alberto Malesani. Un giocatore che dice di sentirsi la Juve dentro non poteva essere in quelle condizioni subito dopo la disfatta. Fabio, che succede? Torniamo a fischiarti e magari qualcosa in più? Pensi solo al Mondiale? Perché se la risposta è sì puoi già preparare le valigie e scappare da Torino.

Advertisment

E’ inconcepibile che in una domenica maledetta i pochi a salvarsi si chiamino Marchisio e Candreva, due che invece dovrebbe essere gli studenti in mezzo a una folla di senatori e professori. Così come è inconcepibile che questa Juve continui a perdere pezzi nel momento topico della stagione, con spareggi in campionato e sfide delicatissime in Europe League. Gli ultimi a saltare sono Legrottaglie e Manninger, e addirittura pure Chimenti che è in forte dubbio. Affidarsi nuovamente a Grygera è delittuoso.

Advertisment

Il ceco ha letteralmente consegnato i tre punti al Palermo e regalato il pareggio al Siena entrando, negativamente, in tutte le azioni da gol dei senesi. Sul primo lancia praticamente Maccarone, sul secondo lo lascia tirare sul secondo palo, sul terzo provoca un rigore che nemmeno i pulcini. 5 punti, 5 maledettissimi punti gettati al vento e non sono gli unici gravissimi errori di Grygera, ultimo prodotto di Ranieri e non è un caso. Se la Roma lo vuole Bettega sarà felice di firmare: paghiamo noi, siamo disposti a pagare la sua partenza. Per favore, però, basta questi rincoglioniti, meglio gente giovane e juventina da far crescere cui si può perdonare più facilmente un errore o una distrazione.

Sempre a rivedere le immagini, parzialmente, devo chiedere scusa a Melo che più volte ha detto “Io ho incitato, li sentivo muti così li ho provocati”. Ed in effetti i primi due gesti sono da incitamento, poi però arrivano i soliti idioti fischi di gente che juventina probabilmente non è, e così Melo li manda a quel paese. In un momento in cui la squadra è in netta difficoltà fisica e psicologia non sarebbe il caso di incitare tutti con cori e applausi, tale da far scoccare la scintilla mentale e dare la carica giusta ai ragazzi in campo? La mia mente è così contorta da pensare questo? Da voler agire così? E allora, per queste ragioni, chiedo scusa a Melo e critico ancora l’atteggiamento inconcepibile dei tifosi. Se vogliamo bene alla Juve dobbiamo provare in tutti i modi ad essere il 12° uomo in campo.

Meno due giorni dalla gita a Londra. Già, la gita. Se lo spirito e le gambe sono quelle di Siena, con in meno Legrottaglie e Manninger allora siamo messi non male, ma peggio. Chiellini recupera? Camoranesi ha intenzione di giocare per la Juve? Diego diventerà finalmente decisivo? E Pinsoglio subirà l’emozione di un esordio terribile? Forza Zac, dormi bene la notte e fai le scelte giuste! Siamo con te.

Advertisment