Menu Chiudi

TNAS, di rinvio in rinvio: FIGC e Inter scappano

E’ molto molto recente la dichiarazione di Abete circa l’esposto bianconero all’UEFA. La posizione e la grinta di Andrea Agnelli, forte di una situazione che appare chiara pure agli arabi che parlano male pure l’arabo, spaventa e non poco la FIGC. E, di riflesso, per uno strano riflesso condizionato dettato da una commistione di interessi paurosa, spaventa pure la società del petroliere Moratti.

Advertisment

Si attendevano novità ieri dal TNAS, ma a quanto pare le regole democratiche sono fuori dalla logica di questo Paese.

Cerchiamo di tacere per un attimo le leggi giurisprudenziali e poniamoci una domanda: se la FIGC, massimo organismo del calcio in Italia, si dichiara incompetente su una materia per la quale dovrebbe esserlo, quale dovrebbe essere il prossimo passo di una società che chiede chiarezza? Un tribunale ordinario! Ça va sans dire.

Eppure scattano le eccezioni. E continuano i rinvii.

Advertisment

Ieri a Roma, arroccati nelle proprie contigue posizioni, vi erano gli avvocati Medugno e Mazzarelli, Torchia, Capellini e Raffaelli. I primi due rispondo alla FIGC, gli altri tre alla società milanese. Di fatto pare che tutti e cinque rispondano a un’unica persona. Come dice Gallinelli, avvocato dell’arbitro De Santis al Processo di Napoli, vi è più di un indizio, concreto e incontrovertibile, che tutta la farsa sia stata orchestrata da un personaggio molto potente e molto conosciuto nel calcio italiano. Vedremo più avanti!

Eh già, vedremo.

Intanto, continuano i rinvii. Pare che in Italia l’incompetenza regni sovrana. Il che però dovrebbe portare a una nuova domanda, se non a una concreta proposta: li cambiamo questi dirigenti del calcio italiano, per loro stessa ammissione incompetenti?

Il prossimo appuntamento sarà il 18 ottobre, a ridosso di un altro importante appuntamento e cioè quello col Processo di Napoli, con Trofino protagonista assoluto.

Sarà altro rinvio? Quale tipo di prescrizione sta inseguendo il TNAS? A favore di chi?

Advertisment