Menu Chiudi

Tranquilli, non accadrà

I campionati degli ultimi anni hanno mostrato una mediocrità come da anni non si vedeva. Maestri nel criticare i nostri avversari o nel creare complotti per evitare di guardare in faccia i problemi, ora non riusciamo più a renderci conto di quanto il nostro calcio sia malato e povero. Povero di idee e di talenti, povero di gente seria e preparata, di belle persone. E questo inficia uno spettacolo pessimo. Per fortuna ci pensa sempre qualcuno a renderlo interessante. Ma state tranquilli, specialmente chi tifa rosso e nero: non accadrà nulla.

Advertisment

La Juve si avvicina alle tre giorni maledetta col morale sotto le scarpe e con una condizione pessima. Arriva pure lo sfottò della Samp “noi, zero infortuni!”. Chiedo subito scusa per l’articolo di ieri: le mie fonti non sono state precise e quindi dovrò fare un passo indietro. Probabili i recuperi di Chiello e Amauri, molto probabile pure quelli di Giovinco. Il mio errore, spero di non ripeterlo, è stato quello di seguire le informazioni ufficiali dei medici bianconeri. Nemmeno la clinica di Colorado Café riuscirebbe a rendersi più ridicola. Anche di questo qualcuno dovrà rendere conto.

Advertisment

E allora se la Juve recupare Chiello e Amauri, diciamo che siamo messi bene. Diciamo. Sulla carta. La palla passa a Zac che in campionato, fin qui, ha sbagliato pochissime mosse, a dimostrazione di come il vero obiettivo bianconero sia il Quarto Posto. Anche per questo l’incazzatura mia e dei tifosi non potrà placarsi, perché pronunciare quell’obiettivo è da perdenti in partenza, è di gente che non ha capito cosa significa allenare la Juve o guidare la Juve.

Con Legrottaglie e Chiellini la Juve soffre meno, specialmente con quest’ultimo che ha assunto le sembianze scaramantiche (e non solo, ci mancherebbe) di Montero (qualcuno ricorda qualche buona statistica, con Lippi in panca e Pane Duro in campo?). Mi aspetto l’impiego di Del Piero e una panchina, anche solo per un tempo, per Diego. Giusto per far capire che nessuno ha il posto assicurato, che nessuno ha il tifo assicurato. Rischiano, in tal senso, pure Melo e Zebina. Staremo a vedere. Ma qui, a furia di stare a vedere, ci sta scappando di mano la Juve.

Advertisment