Menu Chiudi

Trezeguet è un bomber da 20 reti

Non ne parlavo da un po’. Non è stato facile per me vedere David Trezeguet lasciare Torino e lasciare la maglia bianconera. Così tante stagioni non si possono dimenticare. Impossibile togliere dalla mente quel sorriso, quel pugno alzato al cielo, quel modo di correre verso la curva, verso i suoi tifosi, verso chi lo ha amato alla follia. E allora oggi torno, con un po’ di nostalgia e con un po’ di imbarazzo, a parlare di David Trezeguet.

Advertisment

Con quello di oggi sono ben 7 le reti che il bomber franco-argentino ha messo dentro. Chiuso in quella piccola realtà che è Hercules, supportato da una rosa che certo non è all’altezza del suo immenso talento, l’attaccante continua il suo mestiere in modo inesorabile: la mette dentro e tutti a festeggiare.

Advertisment

Torno sull’argomento Trezeguet perché ad oggi la Juve pare cercare un bomber da 20 reti. Ebbene, probabilmente David Trezeguet è il più grande errore della gestione Marotta. Visti gli Amauri e le difficoltà di reggere l’urto di un calendario fitto di impegni, l’apporto e i gol di Trezeguet avrebbero fatto comodo. Inoltre mi è sembrato che il francese aveva ancora voglia di lottare e più di tutti sa come si vince, come si segna e come si sta nella Juve. Ceduto troppo in fretta?

Eppure nel precampionato è stato fra i migliori. Paradossalmente, fra i migliori insieme a Diego e quasi sempre in coppia. Oggi la Juve cerca un attaccante, lo ripetiamo perché il fatto è palese, lapalissiano. Ma perché, in attesa di fondi e di idee più chiare, non si è deciso di svendere Amauri e tenere David Le Roi? Tanti auguri David per la tua avventura spagnola. Io ti seguo sempre con affetto e con ammirazione. Il tuo posto nella storia della Juve te lo sei guadagnato tutto!

Advertisment