Menu Chiudi

Tutto come nel 2006, tranne che…

E’ tutto come nel 2006. Le lancette dell’orologio sono state spostate indietro velocemente e si è tornati al periodo pre-Farsopoli.

Advertisment

L’elezione di Beretta in sé non è scandalosa, il problema è chi Beretta si trascina dietro. Quel Galliani vice-presidente per esempio è davvero imbarazzante: e il conflitto di interessi? Tornano in mente le parole di Conte e soprattutto vien da chiedersi il motivo per cui quella condanna così lieve non vale per il nuovo vice-presidente. La condanna cui mi riferisco è relativa a Calciopoli. Quelle telefonate non valgono più? Sono state dimenticate?

Advertisment

Beretta rieletto come Abete. Qui il giochino funziona ancora meglio: la Juve è prona a questo sistema marcio avendo votato proprio Abete. E si torna al periodo pre-Farsopoli con un problema in più: non abbiamo più Moggi a difenderci, non c’è più Giraudo a progettare il nuovo stadio e il nuovo piano industriale.

Tutto è nelle mani di Conte al quale auguriamo tanta pace per lavorare sul campo.

Advertisment