BUFFON: spettatore non pagante. S.V.

Advertisment

BONUCCI: non ha sofferto nessun tipo di affondo da parte degli attaccanti friulani, merito anche di un grande possesso palla della Juventus. Voto: 6

CHIELLINI: bravo nella partita in cui rientra, si vede che ha recuperato la forma e non sbaglia niente. Troppo importante in questa difesa: con lui la Juve gioca bene dietro. Voto: 6

BARZAGLI: anche Barzagli se la cava bene, di testa soprattutto. Di piede arriva l’errore quando, uscito Chiellini, Carrera lo sposta a sinistra: sbaglia nella chiusura che porta al gol dell’Udinese. Voto: 6

PIRLO: parte maluccio, con due passaggi facili sbagliati. Ma pennella anche due grandi lanci: quello che provoca il rigore del vantaggio, e quello precedente che aveva messo Lichtsteiner in porta. Inventa, anche se da fermo, ma inventa. Voto: 6,5

Advertisment

VIDAL: bravo Arturo, come al solito combattente, ma si nota anche quando avanza palla al piede, cercando lo scambio nello stretto con gli attaccanti. Meno grintoso, ma più propositivo in avanti. Freddo dal dischetto. Voto: 6,5

MARCHISIO: forse l’unico a raggiungere la sufficienza con fatica. Rispetto alla anno scorso, forse soffre gli spazi ristretti nella parte centrale. Questo limita la sua arma migliore, cioè gli inserimenti. Bello lo stop a seguire di dentro, con tiro immediato di sinistro. Voto: 6

ASAMOAH: meno esplosivo rispetto alla gara col Parma, ma fa il suo dovere, fa quello che gli chiede Conte, controllando Basta, dando una mano quando c’era da difendere. Una sicurezza comunque. Voto: 6

VUCINIC: lo abbiamo sempre detto, quando accende la luce illumina tutta la Juventus. Un gran tiro, un gol che non lascia scampo. In mezzo tanto gioco, viene incontro, prende palla, inventa. C’è da migliorare l’intesa con Giovinco, ma è quello che deve far giocare la Juventus in avanti. Voto: 7

GIOVINCO: stavolta una buonissima prestazione, con due gol: uno di rapina, e uno di grande precisione e potenza. Bravo nello stretto e a liberarsi tra i difensori. Due pecche: a volte vuole strafare, facendo qualche finta o qualche tocco in più. E poi deve giocare di meno spalle alla porta: non ha il fisico per proteggere la palla, e questo è evidente. Voto: 7,5

MARRONE, QUAGLIARELLA, MATRI: s.v.

Advertisment