Menu Chiudi

Un’ambulanza per Chirico e due redazioni sul calciomercato della Juventus

A proposito di pseudojuventini, molto in voga in questo periodo, a metà fra chi juventino non è stato mai e chi juventino lo era perché faceva comodo esserlo. La Juve si ama, punto e basta. Poi si può disquisire su ogni tipo di argomento, perché è nella natura dell’uomo. Ma a tutto ci deve essere un limite.

Advertisment

Primo: ieri Calciomercato.com si è avventurato in una sorta di bufala. Meglio: pur di ottenere visite e utenti la redazione ha pensato bene di spararla grossa, molto grossa. Giuseppe Rossi alla Juve: è fatta! Questo il grandioso titolo che ha attirato le attenzioni di molti, ma è bastato poco per smascherare la bufala. Niente fonti e nessuna conferma dall’Italia e soprattutto dalla Spagna. In realtà l’unico accordo trovato è fra Pepito Rossi e la Juve, ma questo è veramente un dettaglio banale. Ora la Juve dovrà accordarsi col Villareal e non sarà impresa semplice. 35 milioni la richiesta, massimo 25 milioni l’offerta bianconera. A metà strada non conviene incontrarsi, perché a quel punto la Juve si ritufferebbe su Aguero su cui il City non ha ancora chiuso e non può farlo se non risolve un paio di grane casalinghe (si chiamano Tevez e Adebayor, più un comparto di centrocampo da rifare o da potenziare).

Secondo: ecco una grande bufala di mercato firmata TMW. La Juventus in prima fila per Di Maria, il gioiellino argentino che ha dato ossigeno alla sua Nazionale insieme ad Aguero. Primo: per Di Maria il genio Mourinho ha fatto svenare il Real Madrid che lo ha pagato una cifra esorbitante. A meno di quella cifra il talento non si muove e figuriamoci se si dovesse muovere per retrocedere alla Juve (intendendo mancata partecipazione alla Champions e rosa meno galattica, almeno sulla carta).

Terzo, ecco il genio della situazione. Ne ho abbastanza di questi qua che vanno in TV a recitare quello che sarebbe il Vangelo secondo gli Juventini. Io prendo le distanze da questi opinionisti.

Se non avete letto il mio pezzo sui soldi a disposizione di Marotta fatelo (badando bene a ricordare che il mio è solo un giochino in stile Monopoli, anche se non molto lontano dalla realtà).

E allora ecco le parole di Chirico:

Advertisment

Ma io, tifoso della Juventus, vado a spendere 800 euro per una squadra che non è competitiva? Io voglio avere la certezza che i dirigenti mi abbiano creato una squadra che possa vincere il campionato.

Prego, si accomodi sul divano. Con questa logica i tifosi delle squadre di medio-basso livello non dovrebbero sottoscrivere abbonamenti. Che razza di pensiero è questo? A ogni tifoso piacerebbe che la propria squadra avesse i migliori campioni in giro per il mondo, ma occorre pure guardare in faccia la realtà. Faccia l’abbonamento chi pensa davvero di poter sostenere, sempre e comunque, questa Juve. Gli altri se ne stiano a casa.

Ma ecco la chicca, peccato che Marotta non l’ha voluto ascoltare, altrimenti…

L’ho mostrata pure con tanto di supporto grafico a Videogruppo, e ve la ripropongo tale e quale. Servono, come minimo, 150 milioni, che non arriveranno. E allora ho ragionato sulla base di cessioni, scambi, prestiti non riscattati oppure si, + 50 milioni promessi dal cda. E’ venuta fuori la formazione che vedete. Buffon l’ho scambiato con Menez, Chiellini con Benzema e Bastos acquistato coi soldi della cessione di Marchisio. Aquilani e Matri li ho riscattati – con pagamento rateale – attraverso le vendite di F.Melo, Amauri, Iaquinta, Martinez. Mascherano, Rolando (ottimo centrale del Porto e nazionale portoghese) Kolarov, Beck e Lennon coi soldi rimanenti. Pirlo l’ho preso a parametro zero.

La panchina l’affiderei a Guardiola, ma siccome so che non ci proveranno mai nemmeno a fargli una chiamata telefonica mi basterebbe Antonio Conte.

Evito di commentare. Rischierei di battere il record delle parolacce.

Chiaro che messo così… quand’anche arrivasse Messi a braccetto con Cristiano Ronaldo… nessun tifoso sarebbe ancora soddisfatto!

Advertisment