Archiviata la prima pratica stagionale con un secco 2-0 al Parma, la Juventus domenica alle 18 affronterà l’Udinese di Guidolin. Partita che arriva in un buon momento: l’Udinese è stata eliminata dalla Champions abbastanza malamente, visto l’erroraccio dal dischetto che ha praticamente consegnato la qualificazione allo Braga. Inoltre i friulani hanno anche giocato per ben 120′, quindi altro vantaggio per la Juventus, che si ritroverà di fronte una squadra molto provata, sia psicologicamente che fisicamente. Ma l’Udinese non va sottovalutata, anzi: i meccanismi del suo 3-5-2 funzionano sempre alla perfezione e bisognerà stare molto attenti.

Advertisment

Advertisment

Nella Juventus dovrebbero rientrare sia Buffon che Chiellini: si ricompone quindi la difesa scudettata, e finalmente ritroveremo Bonucci al centro e Barzagli a destra. A centrocampo si pensa a una riconferma in toto: ormai quei 5 sono intoccabili. In avanti invece Vucinic verrà affiancato da Matri, causa forfait di Giovinco: per lui una distorsione. L’Udinese invece, reduce dalle fatiche infrasettimanali, dovrebbe ripresentare la difesa titolare con Benatia, Danilo e Domizzi a proteggere la porta di Brkic. A centrocampo invece dovrebbe rientrare Willians, mastino del centrocampo: per il resto confermati tutti, da Armero a Basta. In avanti probabile coppia Muriel- Di Natale: attenzione alla loro velocità e ai tagli.

Advertisment