Menu Chiudi

Vidal e Pandev: due pesi e due misure

Divertente l’episodio che mi è capitato stamattina al bar. Con un amico juventino si prendeva un caffé e si discuteva quando poi l’argomento è caduto sul calcio. Imminente la sfida col Napoli e perciò aria riempita subito di polemica, anzi polemiche. Fra tutte il ritorno anticipato di Vidal.

Advertisment

Arturo Vidal tornerà a Vinovo a causa del cartellino rosso rimediato con la Nazionale. Salterà Cile-Argentina e lo diciamo col piglio di voler trasmettere un semplice concetto: “chi gioca a calcio per niente al mondo si perderebbe una sfida con l’Argentina di Messi & compagni”. Così l’amico, sorseggiando il caffé, la butta lì senza nemmeno riflettere:

Visto che furbata del Guerriero? Si è fatto espellere e così torna a casa riposato.

Inutile ripetere che salterà Cile-Argentina, piuttosto sarebbe carino affrontare quanto segue.

La mia risposta è stata di un sorrisino che in realtà nascondeva il più grosso “imbecille” che avrei voluto dirgli. Ma l’amicizia è fatta anche di parole non dette. Così ecco la controdomanda:

Sai per caso se qualche napoletano tornerà a casa come Vidal? Cioè saltando la sua seconda partita in Nazionale?

Allarme rosso nel viso del mio amico juventino: corsa ad aprire i siti sul suo iPhone. E finalmente ecco la domanda:

Advertisment

Nell’Italia nessuno dei napoletani era squalificato, no?!?

Nessuno dei napoletani? Conosco tutti gli juventini convocati da Prandelli, so dei minuti giocati dai ragazzi bianconeri e per esempio i 90 di Andrea Pirlo, ma mi sfugge questa massa di giocatori napoletani convocati dal CT azzurro.

E allora sono serviti ben 10 minuti di attesa perché trovasse il dato a cui mi riferivo:

Dai?! Pandev tornerà a casa come Vidal?

Ed ecco l’inghippo, il tranello mentale cui le persone mediocri, e in Italia siamo pieni, cedono volentieri il passo. E’ una forma mentis: la polemica prima di tutto.

Perché Vidal torna a casa ed è un furbacchione e Pandev ha quasi subito un’ingiustizia? Fra l’altro c’è da dire che non è Mazzoleni che gli ha comminato il giallo che gli consentirà di riposare, quindi Marotta è riuscito meglio di Moggi a creare una Cupola sovranazionale. Perché adottare due pesi e due misure, senza indagare gli episodi.

Francamente di Pandev e dei napoletani mi frega poco, anzi nulla, mentre di Arturo Vidal ho visto il video: gomitata e giustamente fuori. Il perché non lo so, ma non credo che un talento del genere rinunci a Cile-Argentina per Juve-Napoli: ammettiamolo pure noi che la sfida più divertente è la prima.

Resta il fatto che il doppiopesismo ha raggiunto livelli inimmaginabili. Ma in Italia si sa: se non polemizzi… godi solo a metà!

Advertisment