Menu Chiudi

Vigilia col Cesena. Conte striglia tutti

Coccole e strigliate. Strigliate e coccole. Il sergente Conte non vuole arretrare di un millimetro. Tutti sull’attenti, ma non ce ne sarebbe bisogno.

Advertisment

Il gruppo è maturo, il gruppo è unito. Tutti con le stesse identiche dichiarazioni alla fine del match contro la Roma. Niente spazio a facile entusiasmo o a relax. “La prossima sfida è col Cesena, pensiamo già a mercoledì”. E mercoledì quasi è arrivato.

Advertisment

Ore 18:00, Juve in campo sul sintetico.

Non ci sarà Quagliarella squalificato: che peccato! Al suo posto, con tutta sicurezza, Alessandro Matri assetato di riscatto personale. E sarebbe ora si svegliasse: ha tutto il nostro appoggio, ma la media ultimamente si è abbassata e vogliamo i suoi gol.

Intoccabile Vucinic, la vera forza della Juve è un centrocampo mostruoso. Numeri alla mano, in fatto di possesso palla, dominio territoriale, assist, gol… non esiste altro centrocampo più forte di quello di Conte. Dispiace, dispiacerà a molti, ma i numeri non mentono. E allora avanti con i tre veri tenori.

Advertisment