Se da una parte Melo si sente forte e promette di crescere ancora, dall’altra parte, semmai fosse vera la notizia, la richiesta più o meno esplicita dell’Arsenal non lascia indifferenti nessuno. Apro quindi questo mio articolo col fantamercato: e se proponessimo uno scambio Melo-Fabregas? Dal mio punto di vista la Juve guadagnerebbe un regista, potendo contare su Marchisio e Sissoko come mediani di rottura e magari di qualche giovanotto come Marrone in prospettiva. Oltre a Candreva e a un esterno tale da rimpiazzare Camoranesi. E se prendessimo coraggio avanzando una proposta del genere a Wegner?

Advertisment

Al di là di questa mossa, è chiaro come alla Juve serve un regista. Un regista puro e di talento e giovane! Occhio quindi ai tre fattori da considerare per il prossimo mercato: puro, di talento e giovane! Niente più errori come quelli commessi da Ranieri, meledetto il giorno che il CdA ha avallato le sue scelte. Staremo a vedere.

Advertisment

Vigilia di Coppa, con una italiana che ha già abbandonato le competizioni europee. Si tratta della Fiorentina che ieri ha potuto usufruire di un arbitraggio giusto: ci poteva stare un rigore per i viola, così come ci stava il fuorigioco di Gila sul primo gol di Jovetic, e magari l’arbitro ha sorvolato su qualche entrata a metà campo dei viola! Tutto nella norma, peccato per il gol subito fuori casa, quello di Klose. Ma del resto la Fiorentina deve assolutamente mangiarsi le mani per errori propri: i due gol presi ieri sera. Su quelli non ci sono lamenti che esistono e su quelli Prandelli deve lavorare. Tre volte in vantaggio, due volte ripresi. In Champions questo non è permesso, figuriamoci ad una neoPartecipante come la Fiorentina. Ho piacere per Galli che ieri era al commento tecnico. Sabato sera ebbe a dire “la Fiorentina ha fatto l’errore di voler giocare al livello della Juve, cioè male!”. Beh, guarda Giovanni, il risultato è questo: il Bayern passa ai quarti, la Juve ha eliminato la Fiorentina dalla corsa Champions e si è portata a casa i 3 punti. A voi restano i complimenti. Io mi sento terribilmente soddisfatto. Alla luce anche dei commenti da ricovero di due settimane fa!

L’Arsenal ha massacrato il Porto.Al Porto va ricordato come l’anno orribile passato alla storia come il peggior anno calcistico (il 2004, con Porto e Grecia protagoniste e l’Italia a piangere per un presunto, solito, complotto ai nostri danni) non sempre si può ripetere. Capita pochissime volte nella vita. Arshavin e il talentino Nasri (loro sì che li schierano i talenti, mentre Giovinco resta in panca) distruggono difesa e centrocampo portoghese e permettono allo sciupone di turno di realizzare una tripletta. E mancava il cervello Cesc!

Torniamo alla Juve. Del Piero in campo, con a fianco Iaquinta. Turno di riposo, almeno un tempo, per Trezeguet. Sissoko forse non ce la fa (non dovrebbe), Marchisio ha la febbre, Caceres e Camoranesi recuperano. Gioco forza Poulsen sarà in campo con Candreva. Legrottaglie e Cannavaro devono oscurare l’assenza di Chiellini: compito difficilissimo. Servono gol, tanti gol. Serve sicurezza e tanta tanta tanta fame.

Advertisment