Menu Chiudi

Zamparini: “L’inter sa solo rubare”. Bene, ora i fatti!

Piovono come sassi. Parole e accuse di Maurizio Zamparini, il clown del villaggio Italia che di professione fa l’imprenditore e come hobby cura gli interessi del Palermo Calcio.

Advertisment

Ieri sera l’atto finale della stagione calcistica italiana, con il match benefico Atalanta di Milano vs Palermo, valido per la Quinta Edizione della Coppa del Nonno. Coppa che per regolamente prevede una finalista fra la Roma e appunto l’organizzatrice dei due tornei più importanti in Italia.

Al termine di un match che i giornali raccontano scoppiettante, arbitrata da uno degli arbitri più discussi della stagione, la squadra organizzatrice del Torneo Aziendale si è aggiudicata la Coppa che l’Onestissimo Senatore Schifani ha passato nelle mani, altrettanto onestissime, di Moratti che per l’occasione ha sfoggiato il solito nervosismo del tipo abbiamo-vinto-ma-non-ci-crede-nessuno-che-tutto-ciò-sia-vero. E la colpa, Dottor Moratti, non è la nostra.

Polemiche? Uhhhh, tantissime. Le dichiarazioni più interessanti sono quelle di Maurizio Zamparini:

L’Inter è la banda bassotti, sanno solo rubare. Moratti? Si definisce da solo, se non si vergogna lui…

Advertisment

Rassicuriamo la mente equilibrata del patron rosanero: Moratti non si vergogna, se si è appuntato al petto scudetti altrui, mai nemmeno lontanamente avvicinati sul campo, perché dovrebbe vergognarsi di un sistema che lui ha creato e di vittorie a tavolino che gli sono costate fior di sacrifici?

La curiosità che sorge a un modesto italiano civilizzato è la seguente: avranno un seguito le parole di Zamparini? Detto in altro modo: qualcuno in Procura indagherà su quanto dichiarato?

Perché, ed è davvero lapalissiano, delle due l’una: o ha ragione Zamparini e allora si dovranno prendere provvedimenti, altrimenti il Presidente del Palermo dovrà subire punizioni severe, perché poi gli incidenti fuori dallo stadio hanno una radice molto netta e precisa, appunto le sue dichiarazioni.

Ma tant’é, in questo strano paese tutto è possibile, nulla è vietato.

Mi resta un ultimo dubbio: l’aereo che ha portato il Ministro dell’Attacco La Russa… l’ho pagato io con le mie tasse come al solito?

Advertisment