Menu & Search

No giudizi, solo impressioni

23/07/2019

Impossibile emettere giudizi. Troppa differenza di preparazione che si è assottigliata solo nel secondo tempo quando la Juve ha cominciato a trovare le giuste distanze.

Qualcosa però si può già dire.

Preparazione o non preparazione, Cancelo in fase difensiva è un autentico disastro. Distratto e senza le corrette mosse, il vero punto debole della difesa. Con qualche uscita che avrà fatto secco il tifoso dal cuore debole. Molto meglio quando si spinge in avanti, libero di dribblare e inventare la giocata offensiva. Questo apre un interrogativo molto importante: a destra siamo totalmente scoperti?

Già perché De Sciglio non mi ha convinto e continuo a ritenerlo un ottimo panchinaro, non di più. Così in attesa del rientro del miglior Alex Sandro, la Juve di Sarri si ritrova pericolosamente a corto di terzini specialisti.

Bene De Ligt che ha mostrato personalità e attenzione. La condizione crescerà. Non troppo sotto pressione, ma si è smarcato bene anche Demiral.

Più alternative a centrocampo dove adesso servono i ritmi. Bene Rabiot al netto dello svarione finale, benino Pjanic che però non ha trovato i movimenti corretti dei compagni, bene Emre Can con qualche recupero rabbioso di cui la Juve ne beneficerà di certo quest’anno.

La scossa di ali pure come Cuadrado e Douglas Costa, più il fattore frizzante di Dybala daranno nuova linfa alla manovra sostenuta praticamente dal solo CR7 contro il Tottenham, e poi animata da Bernardeschi nel finale. In mezzo, poco Mandzukic e tanto Higuain.

Sull’argentino conviene meditare. I movimenti sono stati quelli del 9 vero. Il gol è arrivato. Un altro ne stava per arrivare. Senza dimenticare le tante sponde e il solito gioco al servizio dei compagni. Conviene meditare prima di cederlo.

La nota più positiva forse è stato Buffon. Sì, giusto scriverlo. Vecchietto, in studio per un posto dietro la scrivania, ma due miracoli, un paio di utili parate e un gol su cui non ha colpa.

Altri articoli

Spogliatoio, prima che tattica

Prima che la tattica e le lezioni alla lavagna, a…

Parma-Juventus 0-1 (quasi) buona la prima

Volendo cominciare con una battuta, si potrebbe dire che nel…

Nuovo anno, nuovo gioco?

Inutile dire il contrario di quanto già ampiamente detto appena…

Commenti a questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi cosa stai cercando e premi “enter”