Menu & Search

Parma-Juventus 0-1 (quasi) buona la prima

25/08/2019

Volendo cominciare con una battuta, si potrebbe dire che nel primo tempo ha giocato la Juve di Sarri, invece nel secondo tempo è scesa in campo la Juve di Allegri.

La realtà è che si son viste cose molto buone nella prima frazione, almeno fin quando la condizione fisica ha retto.

La prima osservazione da fare è in realtà quella che ha visto l’11 iniziale praticamente fondato sulla vecchia guardia. Il mercato è stato completamente escluso, così come i cambi non hanno portato beneficio.

La seconda osservazione da fare è che Dybala è clamorosamente sul mercato. Non credo a un ritardo di condizione, e non è nemmeno spiegabile l’ingresso di Bernardeschi al posto di Higuain. Massima fiducia in Agnelli, Paratici e Nedved, anche se qualche perplessità la conserviamo. Legittimamente.

Cosa si è visto allora di diverso?

  • Pressione molto alta per recuperare il pallone nella metà campo avversaria, più vicino possibile alla porta;
  • distanze più corti nel trio offensivo, con maggiori scambi e CR7 più vicino e dietro a Higuain per sfruttarne i movimenti;
  • meno cross, più passaggi corti e a frequenza rapida;
  • molti giocatori nella metà campo avversaria.

Questo fino a quando la condizione ha retto. Poi sono tornati vivi i vecchi difetti dell’ultima Juve di Allegri, quasi stanca di giocare, poco propositiva e arrendevole.

E i cambi non hanno aiutato. Il Rabiot di inizio campionato sembrava svanito, quasi intimorito dall’esordio. Bernardeschi non ha inciso. Cuadrado l’unio che si è salvato.

Su tutti, CR7 a parte nonostante l’imprecisione, il recupero fondamentale di Douglas Costa. Negli ultimi 30 metri il brasiliano appare già imprescindibile per la capacità di cambiare ritmo e inventare la giocata.

Buona la prima. O quasi.

P.S.

Difficile non pensare male quando viene analizzato il bulbo in fuorigioco di CR7 e non viene riconosciuta la simulazione Dries Mertens.

Altri articoli

Spogliatoio, prima che tattica

Prima che la tattica e le lezioni alla lavagna, a…

Nuovo anno, nuovo gioco?

Inutile dire il contrario di quanto già ampiamente detto appena…

No giudizi, solo impressioni

Impossibile emettere giudizi. Troppa differenza di preparazione che si è…

Commenti a questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi cosa stai cercando e premi “enter”